Utente 192XXX
gentili dottori,
una settimana fa scoprii causalmente,tramite un ECG,di avere frequenti extrasistoli ventricolari alte monomorfe e tardive. Spaventato,ho fatto nuovamente un "ECG a riposo",la quale conclusione recita: "frequenti battiti prematuri,isolati monomorfi,assenza di anomalie significative della ripolarizazzione ventricolare; un "Ecocardiogramma mono-bidimensionale e color Doppler" nel quale dice che ho tutto nella norma; un "ECG da sforzo massimale al cicloergometro (30Watt x 2 arresto brusco)" il quale conferma la presenza dei battiti prematuri che diventano sporadici urante i carichi di lavoro,spariscono all'acme del lavoro per tornare sporadici durante il recupero. Test negativo per ischemia miocardica da lavoro; e infine "l'ECG Holter (comprensivo di seduta di allenamento) nel quale ha riscontrato frequenti battiti prematuri (2037/24h) di probabile origine fascicolare,isolati e in sporadiche fasi di bi-trigeminismo. Queste aritmie si distribuiscono uniformemente durante la registrazionee si riducono durante la seduta di allenamento. Assenza di anomalie significative della ripolarizzazione ventricolare.

Concludo dando info utili su di me: ho 20 anni,non fumo,non bevo e faccio regolarmente sport anche agonistico.
Feci 7 mesi fa un ECG dove risultavano pochissime aritmie.
Dato che devo fare una visita per l'esercito dove l'idoneità permette di avere aritmie purchè non superiori le 100/h,rischio la non idoneità? C'è qualche terapia utile da poter fare?

Ringraziando porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non so darle una risposta per ciò che concerne l idoneità. Il fatto che pero le extra scompaiano durante lo sforzo è indice di benignità. Cordialità.
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
per quanto riguarda il limite delle 100 aritmie l'ora,dopo gli esami che ho fatto coi relativi risultati,c'è il rischio che fra 2 mesi,alla visita,le aritmie siano superiori al limite consentito? oppure posso stare tranquillo?
Grazie per la risposta
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È possibile che siano superiori al massimo consentito...secondo lei come faccio a dirle no o si? Ma lei mi pare più preoccupato per l idoneità che per la sua salute. Se vuole posti questo suo scritto alla medicina dello sport.
Buona serata.
Cecchini
www.cecchinicuore.org