Utente 192XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 28 anni. Ultimamente ho qualche problema a raggiungere l'erezione completa, o è parziale o è assente. Fra le altre cose, mi sono da pochissimo messo con una ragazza che adoro e che mi piace...sento il desiderio mentale, ma ad esso nn corrisponde una risposta fisica. Aggiungo che ho assenza di erezioni mattutine ormai da qualche tempo. Ho avuto negli ultimi anni periodi di forte stress causato da un amore non corrisposto e da periodi di intenso lavoro che sono sfociati nella perdita di molte ore di sonno. Ho fatto una visita andrologica ed è stato riscontrato che non ho nessuna problematica a livello organico, testosterone ok ecc ecc. L'andrologo mi ha detto che si tratta di stress e mi ha ordinato di recuperare il sonno perduto. Ho provato ma con i risultati che ho già elencato sopra. Aggiungo anche, qualora possa servire, che la mia dieta è prevalentemente ricca di carboidrati e mangio pochissima frutta e verdura. Visto che l'andrologo mi dice di non preoccuparmi, ma io nn vedo attualemtne risultati, prima che diventi anche un problema anche mentale, come posso risolvere la cosa???? Sicuro di una vostra risposta, ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente se il collega che l ha visitata non ha riscontrato alcun problema potrebbe essere utile in questi casi un consulto psicosessuologicO
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cario lettore,

indubbiamente i fattori emotivi, psicologici, lo stress possono disturbare la qualità della erezione ma prima di poterlo affermare sarebbe il caso di effettuare delle indagini vascolari che lo possano consentire.
Spesso il giovane è reso ansioso, stressato, emozionalmente disturbato dal deficit erettile che diventa la causa non l'effetto della malattia.
Si affidi al suo andrologo
cari saluti