Utente 358XXX
Gentilissimi Dottori , Sono una donna di 52 anni e da un mese a questa parte
avverto un dolore al petto ed in corrispondeza dietro le spalle , anche a riposo. Il dolore calma solamente se mi appoggio le spalle. Ho eseguito i controlli cardilogici con Visita, ETG, ECO Cardiogramma ed è risultato tutto nella norma. Premetto che soffro di reflussoo gastro-esofageo per una probabile ernia iatale . Inoltre da due mesi ho iniziato una terapia con il cortisone
,sospetto di polimialgia reumatica, 2 cp da 5 mg al giorno, il Dibase 25 gocce a settimana ed anche il Metforal 500 1 cp due volre al giorno per un alta insulinemia. Il tutto accompagnato dal Grastro-protettore.
Il mio medico curante sostiene che probabilmente i farmaci che faccio stanno
accentuando i problemi gastrici simulando dolori di tipo cardiaci .
E' possibile tutto questo ? non è il caso di indagare ancora dal punto di vista cardilogico ? E se fosse vera la prima ipotesi cosa puo' compromettere continuando la cura? E' il caso interromperla ?.
Ringrazio in anticipo per la Vostra gentilezza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'ipotesi formulata dal collega mi sembra più che giusta. Per escludere del tutto l'origine cardiaca, però, potrebbe sostenere un test da sforzo, mentre per quanto riguarda la terapia, non è questo il luogo opportuno a modificare o consigliare eventuali terapie farmacologiche, visto che on line non si potranno mai avere quei parametri clinici propri della visita medica.
Saluti