Utente 100XXX
Buonasera Dottore.
sono una ragazza di 28 anni, alta 1,65 50 kg. Da diversi anni "soffro" di frequenti extrasistole. Sono in trattamento con eutirox 50 da due anni per ipotiroidismo. Negli ultimi giorni ho avuto 3 episodi molto più lunghi che mi hanno provocato succesivamente nausea e forti dolori muscolari a braccia e gambe. Fatte le analisi del sangue Le riporto i risultati:
ft3, ft4 e tsh nella norma
piastrine:158.000
sideremia 143
potassio 3,56
eGFR equazione MDRD 203
GLOBULI ROSSI 5.100.000
EMOGLOBINA 14,6
EMATOCRITO 42,9
MCV 84,4
GLOBULI BIANCHI 6.200
NEUTROFILI 41,3%
EOSIINOFILI 2,1%
BASOFILI 0,3%
LINFOCITI 51,1%
MONOCITI 5,2%

Dalle analisi del sangue Lei può dedurre se vi sia una ragione fisica che produce l'"aggravamento" di tali episodi?
Premetto che circa due anni fa elettrocardiogramma nella anorma, holter 24 ha evidenziato sporadici battiti sopraventricolari frequenza minima 74 massima 156.
La ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il fenomeno dell'extrasistolia non necessariamente è connesso ad alterazioni ematologiche, a parte gli stati anemici, ma spesso anche ad alterazioni gastriche, come potrebbe essere nel suo caso.
Saluti