Utente 361XXX
Egr. Dott.
dallo spermiogramma effettuato dopo 3 giorni di astinenza sull'eiaculato di mio marito sono emersi i seguenti dati : volume in ml. 3;liquefazione comp0leta, agglutinati assenti, viscosità normale.
Morfologia normale in % 32; morfologia anormale in % 68; anomalie di testa 60%; anomalie di collo 6%;anomalie di coda 2%.leucociti rari, cellule immature assenti. Numero spermtozoi per ml 18.000.000, numero speramtozoi in eiaculato 54.000.000.
Dati in percentuale su tempo O :
spermatozoi di tipo D 8.000.000 cioè 44,44%,
di tipo C O anche in percentuale,
di tipo B 2.000.000 cioè 11,11 %,
tipo A 8.000.000 cioè 44,44 %.
Dati a 180 minuti: tipo D 10.000.000 cioè 50,00%,
tipo C O cioè O,OO%,
tipo B 3.000.000. cioè 15,00%,
tipo A 7.000.000 cioè 35,00%.
Preciso che mio marito ha 35 anni, ed ha un varicocele di I grado, in precedenza ha già subito una operazione per varicocele di III grado.
Ultimamente l'andrologo ha diagnosticato una infiammazione agli epididimi, in fase di cura antibiotica.
La spermiocultura è negativa.
Vorrei sapere se questa patologia - teratozoospermia - è curabile e come, anche perchè sono dubbiosa circa gli altri esami prescritti a mio marito, consistenti nell'esame del liquido seminale con test di arricchimento e sopravvivenza, ricerca anticorpi su liquido seminale e siero, mappa cromosomica ( prescritta anche per me come anche la ricerca degli anticorpi). Aggiungo che io ho 38 anni e ovviamente non riusciamo ad avere figli, e non mi sono state riscontrate anomalie.
E' proprio necessario fare tutti questi esami o basterebbe curare la terazoospermia,e con che risultati?
La ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Domenico Battaglia
24% attività
0% attualità
8% socialità
ESTE (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
gli esami sono corretti più che altro uno spermiogramma dopo un'infezione non sarà mai normale, e poi lo ripeterei dopo 6 mesi di terapia a base di aminoacidi e coenzimi che il suo urologo di fiducia potrà prescriverle