Utente 242XXX
Buonasera, quest'anno ho avuto per moltissimi giorni di seguito decimi di febbre (37,1-37,4), poi sono passati e adesso da 10 giorni li ho di nuovo. Ho fatto alcune analisi del sangue e gli unici parametri alterati (di poco anche) sono:

Piastrinocrito 0,27% [0.15-0.25]
Monociti 11,9% [da 2 a 10]
Neutrofili 2,49 x103/uL [da 2,80 a 5,25]
Linfociti 1,27 x103/uL [da 1,40 a 3,15]
Urine:
Esterasi Leucocitaria 25 Leu/uL
pH=5 [5,5-6.5].

Queste analisi possono indicare una spiegazione della mia febbre persistente?

Grazie molte.
[#1] dopo  
Dr. Carlo De Michele
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Decisamente no! Del resto arrivare ad una diagnosi a partire dal sintomo febbricola è una della cose più difficili e necessita di attente valutazionini cliniche. Molto spesso poi non si arriva a formularla e scompare così come è venuta. Colgo l'occasione per puntualizzare che la diagnosi medica è una valutazione di estrema difficoltà poichè rappresenta un giudizio su una realtà "complessa" e non "lineare" (del tipo tocco l'interruttore e si accende la luce). Nella valutazione diagnostica noi dobbiamo tenere presente la variabilità individuale, le caratteristiche e la storia di ogni individuo (che ci rende diversi da qualsiasi nopstro simile) ed il fatto che una stessa "causa" può manifestare effetti diversi in diversi individui e che la stesso effetto può essere determinato da cause diverse. Questo è un solo accenno al problema della valutazione di ogni individuo nella sua interezza, per cui ribadisco che la tutella della salute e la cura dellelmalattie richiede un rapporto qualificato con il prorpio medico in cui sia il medico che il paziente sono attori.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2007
Grazie molte, è stato chiarissimo.
[#3] dopo  
Dr. Francescopaolo Cardia
20% attività
0% attualità
0% socialità
()
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2004
Gentile Signora,
sono assolutamente d'accordo con l'internista che mi ha preceduto nella risposta.
Mi permetto di aggiungere che delle cose che ha riportato non risulta alcuna soggettività ma solo parametri (solo segni e non sintomi)...sono presenti? Quali?
Altra cosa: come è stata rilevata la temperatura corporea? In questi casi è utile monitorarla per qualche giorno per via rettale (aumenta l'attendibilità della misurazione e si tiene conto che la T° corporea interna in un soggetto sano è, a prescindere dall'ambiente e dalle variabilità individuali, di 37° C).

cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Ugo Tosco
16% attività
0% attualità
0% socialità
CIVITAVECCHIA (RM)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2007
Concordando con quanto è stato scritto dai miei autorevoli Colleghi, volevo chiedere se erano state fatte analisi in merito a TBC ed ai markers tumorali. Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2007
Grazie a tutti per le risposte. Riguardo ai sintomi, non ne ho. Ho cominciato a misurare la febbre perchè ogni tanto mi capita di svegliarmi di notte tutta sudata, e perchè vedo che ho gli occhi lucidi. La temperatura non l'ho misurata per via rettale fino ad ora, ma grazie del consiglio. Non ho fatto analisi di markers tumorali, mentre il test della TBC l'ho fatto l'anno scorso per motivi di lavoro ed era negativo.
Grazie ancora e cordiali saluti.