Utente 198XXX
Salve sono un ragazzo di 20 anni e da 5 soffro di disfunzione erettile.In questi 5 anni raramente ho avuto erezioni mattutine,quasi mai,e se le avevo non erano al massimo, diciamo eretto a metà e la libido è calata vertiginosamente.
A volte mi masturbo ma l erezione non è quasi mai al massimo, appena tolgo la mano il pene si affloscia subito e inoltre il coito non esce a schizzo ma cola.
Sono stato con un po di ragazze ma è stato frustrante:non sono riuscito ad avere un erezione neanche quando hanno provato a masturbarmi e sono sprofondato in un buco nero.
Nel corso dell ultimo anno sono andato da 2 andrologi: il primo mi ha fatto fare l esame del testosterone libero(i valori sono risultati nella norma)e mi ha dato una pastiglia di levitra che non ha funzionato sprofondando ancora di piu.
Il secondo andrologo mi prescritto da fare degli esami ormonali (testosterone libero,testosterone,prolattina basale,l.h, f.s.h, triiodotironina libera,tiroxina libera, tireotropina)che ritirerò ad aprile, poi mi ha prescritto VIRANDRO per 2 mesi per aumentare il desiderio sessuale.
Inoltre ho notato che il muscolo pubococcigeo non lo sento piu rigido e gonfio come prima anzi non lo sento proprio puo essere che in qualche modo lo danneggiato e sia questo il problema?
A questa età e impossibile vivere in queste condizioni,non bevo non mi drogo e non fumo ma la qualità della mia vita è peggiorata questo problema fisico mi gioca brutti scherzi anche a livello psicologico.
Spero che qualcuno mi rispondi,che mi dia qualche consiglio e che mi rassicuri che un giorno guarirò.
Distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Fatte le terapie già indicate e superata questa attuale fase clinica che mi sembra molto difficile per lei, anche e soprattutto sul versante psicologico, dovrà risentire il suo andrologo e con lui, soprattutto se il problema dovesse persistere, dovrà iniziare a pensare ad una attenta valutazione anche sul versante vascolare del suo problema.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Grazie della risposta. Volevo sapere se per problema vascolare intende dire intervenire con la chirurgia, se cosi fosse l intervento chirurgico avrebbe un prezzo?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prima di pensare ad un trattamento chirurgico bisogna arrivare a fare una precisa diagnosi.

Si rilegga l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.