Utente 998XXX
buonasera! mio padre martedi 8 marzo è stato ricoverato e operato d'urgenza per una emorragia all'addome causata da una prescrizione di eparina da 8000 per 2 volte al giorno per un trombo alla gamba. dopo essersi svegliato la stessa notte ha avuto un infarto quindi l'hanno dovuto intubare e mettere in coma farmacologico. il venerdi e la domenica successivi i chirurghi sono intervenuti per rimuovere le garze che avevano lasciato dentro per bloccare meccanicamente l'emorragia e lunedi lo hanno svegliato. ora è sveglio è sta meglio ma ha inizato a dire delle cose strane cose del tipo vado via e mia moglie porta l'ambulanza cose del tipo prendi quei cioccolattini che sono sul tavolo ( anche se nn ci sono).tutto ciò è associato a momenti di lucidità e ricorda bene tutti i parenti. credete sia temporaneo? è causato dai farmaci per il coma e quindi basogna smaltirli e aspettare un pò?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, il racconto e la successione temporale degli eventi non sono molto chiari per poter esprimere un giudizio. Da sommari calcoli fatti suo padre dovrebbe essere stato svegliato ed estubato lunedi 14. E' passato troppo poco tempo dall'evento acuto che dal racconto risulta essere a prima vista abbastanza grave. Non è detto quindi che sia solo un effetto farmacologico legato all'anestesia quello da lei riferito potrebbe rendersi utile più avanti una valutazione specialistica neurologica che magari comprenda una valutazione cerebrale con una RMN. Non abbiamo notizie dello stato di salute generale di suo padre prima dell'evento, della sua età ecc. ecc. Difficile quindi darle una motivazione certa.
Aspetti ancora qualche giorno ed eventualmente ci ricontatti per ulteriori delucidazioni.
Cordiali saluti