Utente 158XXX
Salve, premetto che sto richiedendo un consulto per mia madre (anni 74) che non usa Internet.
Di recente ha effettuato un Ecocardiogramma, a distanza di quasi 2 anni dal precedente. Di seguito il referto:

>Al controllo odierno si rileva un ventricolo sinistro di volumi
>marcatamente aumentati se indicizzato per la superficie corporea
>Kg52 x m.1,58. con spessori regolari e performance globale conservata (FE 60%) (precedente esame di un anno e mezzo fa: FE 58%). Rigurgito valvolare
>aortico di entità moderata severa. Invariati gli altri parametri rispetto
>all'esame del 4.06.2009.

La diagnosi di 2 anni fa era la seguente.:

>Ventr.sx .dimensioni.moderatamente aumentate indicizz.a superf.corp.
>con spessori parietali regolari e performance globale conserv.(FE 58%)
>Assenza di evidenti deficit della cinesi segmnentaria
>Lembi valvolari mitralici lievemente ispessiti con prolasso del foglietto
>anteriore Valvola aortica trcuspide con semilunari normomobili Bulbo aortico
>di normali dimensioni. ectasia dell'aorta ascendente (40 mm.) Sezioni destre
>regolare con cinesi ventricolare conservata. Assenza di versamento
>periccardico. Aneurisma del setto interatriale a convessità sistolica in
>atrio sinistro. Valvola tricuspide livemente ispessita con prolasso del lembo
>settale. Rigurgito valvolare mitralico di lieve entità, rigurgito
>tricuspoidale di grado lieve moderato con normale pressione sistolica in >arteria polmonare. Disfunzione diastolica del ventr.sin di I grado
>Vena cava inferiore di normali dimensioni che conserva una buona risposta
>inspiratoria.Rigurgito valvolare aortico di grado moderato

Il cardiologo che ha effettuato l'Ecocardio quest'anno ha sottolineato con un'enfasi inattesa la gravità della questione arrivando a parlare da subito di una lista per l'intervento chirurgico, il chè è stato per mia madre davvero una doccia fredda. Nel frattempo mia madre ha prenotato per il 31 marzo prossimo una vista cardiologica completa. Vi chiedo frattanto:
-E'davvero così univoca l'indicazione chirurgica a partire da questo quadro diagnostico ??
- Mia madre svolge regolarmente attività fisica aerobica in palestra (nuoto, ginnastica ..). E' il caso nel frattempo di interompere ?
-C'è un centro specializzato in materia che consigliereste su Roma?

Grazie ancora per questo utilissimo servizio
Un saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
per quanto da lei riportato, è indubbio, che la progressiva degenerazione della valvola aortica porterà all'intervento chirurgico, i cui tempi, in assenza di sintomi e per una F.E. ancor al di sopra del 50%, non sono di certo immediati. Sarebbe consigliabile una attività fisica leggera, la ginnastica va più che bene. A Roma, le cardiochirurgie sono di alto livello, per cui le consiglierei di consultarsi con il curante.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
La dilatazione del ventricolo sinistro in presenza di una progressione della insufficienza valvolare aortica sono dei criteri di indicazione ad intervenire anche in relazione alla età della paziente.
A Roma il Prof De Paulis allo European Hospital, il Prof Chiariello a Tor Vergata o il Dr Musumeci al San Camillo sono ottimi chirurghi, anche se l'intervento cui dovrebbe essere sottoposta sua madre è di routine ed eseguibile ovunque con basso rischio operatorio (dando per scontato che non vi siano patologie associate importanti come diabete, obesità patologie polmonari, renali etc.)
cordialmente