Utente 185XXX
Pongo il mio quesito nella sezione inerente alla farmacologia in quanto penso che questa fondamentale branca della medicina sia la più consona per fornirmi una risposta adeguata.

Da circa tre mesi , causa una nevrosi fobica , mi è stata prescritta la seguente terapia :

a) mattino ore 8 : 25 gocce di tranquirit ( principio attivo diazepam ) ;
b) pomeriggio ore 16 : 25 gocce di en ( principio attivo delorazepam );
c) sera prima di coricarmi : 25 gocce di tranquirit ( principio attivo diazepam ).

Da un mese a questa parte è subentrata in me una forma di eiaculazione ritardata che spesso si traduce in anorgasmia vera e propria.

Sapevo che gli antidepressivi ( in ispecie i triciclici ) potevano dar questo problema ma ho sempre pensato che i benzodiazepinici siano immuni da tale effetto indesiderato : d'altronde sono ben abituato al diazepam avendo assunto per anni il valium ( causa il mio carattere emotivo ) e non avendo avuto alcun disturbo .

Secondo voi l'associazione delle due molecole suindicate può essere la causa della mia anorgasmia ?

Grazie e saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
La risposta in merito allanorgasmia in benzodiazepine era già stata fornita in un posta precedente anche se si trattava di Felison,ma la risposta non cambia;si consulti con un andtrologo per una visita sopecialistica l'aiuterà a capire meglio l'origine del suo disturbo dell'eiaculazione
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottore,

grazie della risposta. L'ho fatto proprio ieri. Sono stato visitato da un andrologo il quale sostiene che la causa va ascritta alla assunzione delle due benzodiazepine.

Il parere dell'andrologo mi lascia perplesso , è per tale motivo che mi sono rivolto ancora a voi.

PS : il felison l'ho eliminato per gradi ( non era quel farmaco la causa della mia anorgasmia ).

Un saluto.
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
ok, ma sta continuando ad assumere bdz a lunga emivita che significa mantenere l'effetto per lungo tempo; se in accordo con il suo medico sospende la bdz vedrà,probabilmente,scomparire il problema altrimenti la causa va ricercata altrove e non nelle bdz