Utente 174XXX
Gentilissimi Dottori,
sono un ragazzo di 29 anni. credo di avere delle dimensioni normali, però circa 7 anni fa quando pensavo di avere delle dimensioni fuori dalla norma per grandezza e spessore mi è capitata una stranezza, in concomitanza allo stop dell'attività fisica e di un ingrassamento esagerato, le mie dimensioni sono andate via via diminuendo. Ad oggi il disagio (avendo perso i kg di troppo e ripreso l'attività fisica) è diventato quasi patologico. Mi chiedevo, in seguito a vostro consulto, se intraprendere (sotto controllo medico) terapie topiche, oppure se questi dispositivi in commercio possono essere di aiuto. Sono abbastanza angosciato e vorrei ristabilire la mia vecchia situazione intima. per favore datemi un aiuto, andare da un andrologo in prima battuta mi è impossibile in quanto un imbarazzo (credo normale) mi impedisce di chiedere il sotentamento economico alla mia famiglia....ahimè il lavoro oggigiorno non è così facile da trovare! grazie ancora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il pene non va incontro a fenomeni di ridimensionamento volumetrico,in assenza di malattie dismetaboliche e/o degenerative.Come Lei stesso sottolinea,il dimagramento ha favorito una "ripresa" volumetrica che,pero',e' solo apparente.Ho delle perplessita' "storiche" circa l'utilita' di estensori e terapie topiche ma,per tutti i dubbi che puo' avere,Le consiglio di aderire alla settimana di prevenzione andrologica che si terra' a maggio in tutta Italia (anche a Potenza),con visite gratuite (www.andrologiaitaliana.it).
Cordialita'.