Utente 201XXX
Buongiorno.

Premetto che ho 39 anni, e da bambino ho subito un intervento chirurgico per fimosi, solo parzialmente risolutivo. Aggiuno che, dopo la pubertà, ho accusato episodi di polluzione notturna solo in rarissimi casi.

Da alcune settimane ho polluzioni quasi ogni notte, e di giorno non mi accade più di provare erezioni.

Che cosa devo pensare?

Grazie a chi vorrà rispondermi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la sintomatologia, almeno da quello che si evince dalle sue parole sta per un problema psicogeno, ma consulti un collega dal vivo per diagnosi definitiva, anche vedere quella fimosi.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
mi associo al DR.Cavallini nella risposta.
La vita onirica, spesso segue percorsi altri, rispetto a quella diurna, creando una spaccatura importante tra quello che accade di notte e, quello che non accade di giorno.
Consulti un andrologo, per diagnosi certa, che possa escludere possibili, cause organiche, poi chieda una consulenza psico-sessuologica, peer comprendere le cause della sua vulnerabilità erettiva.
Legga, se desidera, alcuni dei miei articoli, troverà qualche spunto di riflessione.
Cari saluti
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/232/I-disturbi-dell-erezione-l-imbarazzo-del-primo-contatto

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/152/Andrologia-e-psico-sessuologia-due-discipline-a-braccetto
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

polluzioni notturne a 39 anni dovrebbero essere valutate da uno specialista andrologo che possa capire se esistono patologie prostato-vescicolari o anomalie della vita sessuale che si potrebbero tradurre nelle eiaculazioni spontanee notturne.
Cari saluti