Utente 171XXX
Buonasera

A settembre scorso mi sono sottoposto alla prima seduta della terapia laser per dei peli alle orecchie con l'alessandrite.
Dopo un paio di mesi ho notato una normale ricrescita, ma già con un buon miglioramento della situazione generale. Buona parte dei peli ricresciuti apparivano più sottili e meno pigmentati.

La seconda seduta l'ho fatta a dicembre, e in questo frangente non ho mai rasato nè tirato con la pinzetta i peli.

Trascorsi altri due mesi (dopo la seconda seduta) c'è stata dinuovo una ricrescita, e la situazione generale era ancora migliorata, a tal punto che la quantità dei peli più scuri era molto inferiore rispetto all'inizio della terapia.

A quel punto, vuoi per impegni di lavoro, vuoi che i peli più visibili erano talmente pochi, avevo deciso che non valeva la pena di andare già a febbraio/marzo per una terza seduta, ma di ritardarla.

In questo frangente (da febbraio) ho tirato i peli più visibili con la pinzetta (anche perchè rispetto al rasoio crescevano molto più tardi).

Ora, la mia domanda è questa: avendo programmato la terza seduta a metà maggio (con abbondante anticipo rispetto alle mie vacanze al mare) e non tirando più peli con la pinzetta da qualche giorno, il laser leggerebbe i peli che ricrescono almeno a distanza di un mese?

Grazie a chi mi risponderà.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Certamente si.
cordialità
[#2] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dr. Griselli.

Un'ultima domanda: sottoporsi alla seduta con una crescita dei peli di circa un paio di millimetri, è ottimale? (tagliati cioè oggi, con la seduta programmata mercoledì prossimo).

Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Va benissimo .
Il collega non dovrebbe avere problema alcuno.
Cordialità