Utente 189XXX
Salve, circa un mese fa ho avuto in mattinata una sorta di "stato confusionale", amnesia temporanea e ronzio nelle orecchie. sono stato portato con il 118 in ospedale, dove hanno eseguito risonanza magnetica alla testa, senza riscontrare nulla. Hanno consigliato controlli cardiaci, ce però non ho effettuato. Oggi pomeriggio, dopo il lavoro (sono un infermiere) mi sentivo particolarmente spossato, debole. Mi sono messo a letto, sudorazione fredda e ipotermia,frequenza cardiaca aumentata. Improvvisamente è insorto un bisogno impellente di urinare, nell'arco di un minuto, il flusso di urina è stato abbondante e a getto, tornato a letto, si è verificata la stessa cosa a distanza di un minuto circa, e un'altra volta ancora (ogni volta l'urina era tanta). Pressione dopo aver urinato 130/80, prima non l'ho misurata. Dopo aver ingerito zuccheri, la situazione si è normalizzata. Consigliate controllo cardiologica? potrebbe essere stato un attacco ipertensivo? grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Quella che lei descrive potrebbe essere stata una tachicardia sopraventricolare od una fibrillazione atriale: l'aumento della frequenza, seguita da una poliuria e' abbastanza tipico appunto di questo tipo di aritmie. Le conviene programmare un HOLTER CARDIACO delle 24 ore.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio anzitutto per la celerità della risposta. Tre anni fa, presentando con una certa frequenza episodi di nicturia regolarmente preceduti da tachicardia, mi sono sottoposto a ECG Holter delle 24 ore, per lo stesso sospetto. L'Holter è risultato essere nella norma. Suppongo che questo tipo di alterazione del ritmo cardiaco non sia tonica, e che perciò il fatto che l'Holter sia risultato nella norma non escluda del tutto l'ipotesi. Ripeterò l'holter come da lei consigliato, ma nell'eventualità non dovesse risultare nulla, ci sarebbe un altro esame indicato da fare? in ogni caso, vorrei sapere l'iter da seguire in questi casi, considerando eventuali rischi in cui potrei incorrere. Grazie.

Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non sempre tali episodi si presentano, paradossalmente, quando si indossa un Holter cardiaco. Se lei fosse rimasto a sintomatico durante quella registrazione, è consigliare un "cardiobip" che è un registratore a domanda, che si indossa solo in xasomdi sintomi.
Cordialità
Cecchini
Www.cecchinicuore.org