Utente 460XXX
Egregi dottori,

rieccomi a voi dopo aver effettuato sia l'esame del sangue che la visita andrologica

Questi i valori dell'esame del sangue:

intervalli di riferimento
S-LH 3.9 mUI/mL 1.5 - 9.2
S-FSH 4.3 MUI/mL 1.0 - 14.0
S-Prolattina 13.3 ng/mL 2.6 - 13.0
S-Testosterone 3.6 ng/mL 1.8 - 7.8

Vi sembra che il valore sia troppo basso oppure è nella norma?
In merito alla visita andrologica:si è rilevato che non vi è presenza di varicocele e che i genitali sono nella norma, e mi sono stati prescritti:
NICETILE 500mg - 2 compresse al dì e
L-ACETIL-CARNATINA 1 Flacone al giorno.
Mi è stato detto di proseguire con questa cura per 3 mesi, dopodichè ripetere lo spermiogramma e rifare l'esame del sangue, (ma stavolta solo TESTOSTERONE TOTALE e TESTOSTERONE LIBERO, quest'ultimo prima mai fatto).
A questo punto dovrò rifare un'altra visita andrologica ed eventualmente poi s'interverrà con una cura per il testosterone.
Volevo avere la Vostra cortese opinione in merito all'esame del sangue e al consulto andrologico.
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
i valori ormononali sembrano nella norma.
la terapia è corretta ( molti di noi la prescrivono in questi casi) tuttavia non mi sembra che si sia data una spiegazione alla bassa percentuale di mobilità.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore continui a seguire il collega urologo/andrologo che l'ha visitata; tutto l'iter finora seguito è corretto.
Gli esami da lei presentati rientrano comuqnue in parametri di assoluta normalità.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#3] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Tutti gli endocrinologi con cui ho rapporti professionali ritengono non attendibile ai fini diagnostici il dosaggio del testosterone libero in quanto non ancora standardizzato. Mentre la letteratura internazionale più recente afferma che non è stata provata una chiara efficacia della terapia dell'infertilità con la carnitina, rislta chiaramente da proscrivere il trattamento con testosterone in quanto può peggiorare il quadro seminale.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2007
Egregi dottori,

Nel ringranziarvi per le vostre cortesi risposte, volevo chiarirmi alcuni punti emersi dalle vostre osservazioni:

Per il Dott. Castiglioni: poichè il trattamento con la Carnitina non risulta essere di dimostrata efficacia, quale trattamento potrebbe ritenersi di maggiore efficacia? (e quindi stò per iniziare un trattamento palleativo e/o inutile?)

Per il Dott. Biagiotti: no, l'urologo che mi segue non mi ha dato una spiegazione alla bassa percentuale di mobilità. Lei quale spiegazione potrebbe cortesemente fornire in merito?

Ringrazio di nuovo


[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,
quadri clinici particolari e complessi come il suo non possono essere ben compresi e capiti tramite una semplice e-mail ma richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta prima di arrivare a capire la causa del problema e poi ad impostare le necessarie strategie terapeutiche. E' questo il motivo per cui, non comprendendo la causa o le cause della sua dispermia, rimaniamo poi anche "confusi" sul tipo di strategia terapeutica utilizzata.
In sostanza non è questa la sede per chiederci una attenta e precisa verifica delle indicazioni terapeutiche date dal collega che lei ha consultato anche se rimane il dubbio che non si è arrivati nel suo caso a fare una diagnosi precisa. Questo purtroppo capita a tutti noi in circa il 30% dei pazienti che esaminiamo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#6] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
giustamente Beretta sottolinea che in questa sede non si fa diagnosi ed ha perfettamente ragione.
a mio parere ogni caso di subfertilità è un caso particolare e le generalizzazioni sono inutili. Nel suo caso non c'è una spiegazione alla bassa mobilità e non posso certo dargliela io senza prenderla in carico come paziente nella sua interezza.
per quel che riguarda il testosterone concordo con il collega che non ne vede l'utilità. Le terapie ormonali sono spesso un campo minato anche per chi è piuttosto esperto e non vi sono dati scientifici certi.Diverso, sempre nella mia opinione, il discorso sulle carnitine, peraltro approvate dalla FDA per tale uso. i farmaci in questione hanno un'azione antiossidante che diventa utile nel momento in cui si dimostra la necessità di tale azione nel caso specifico e non , giustamente, in generale.
cordialmente