Utente 207XXX
salve! sono un paio d'anni che ho un ciste sacro coccigea che da un anno è diventata fistola e da qualche settimana giocando a calcio ho preso un urto dolorosissimo proprio in quella zona. da quel giorno non mi fuoriesce più liquido e si è infiammata con danni proporzionali ai giorni. dopo una settimana e operazione imminente(tipologia aperta) è diventata un incubo. non riesco più a camminare. mi fa male sia in piedi che coricato e stranamente mi da meno fastidio stando seduto in una posizione particolare.situazione attuale ho dolori atroci mi sento scoppiare accaldato e un forte bruciore nella zona. la fistola ora è passata da molle a durissima, avendo una notevole rilievo e la pelle è diventata viola secca e spellata. il medico mi ha detto di applicare borse di acqua calda per far riaprire il foro ma diversamente dal sollievo che provo durante l'applicazione dopo sento le stelle. assumevo bustine antinfiammatorie ed il dolore di attenuava lasciandomi almeno dormire ma ora non fa nessuno effetto. sto eseguendo anche una cura di antibiotici "velamox compresse" ma risultati non si notano. mi sapreste aiutare a trovare un terapia almeno per prepararmi al meglio per l'operazione? e qualche consiglio per il periodo post operatorio per guarire e far cicatrizzare al meglio la ferita aperta? visto ke si tratta di un area rilevante (5x10cm circa) solo la parte di rilievo per non parlare di quella infiammata.grazie spero in un vostro aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se ho capito bene si sta riformando un ascesso, in questo caso potrebbe essere necessaria un' incisione ed un drenaggio chirurgico prima della terapia definitiva . Auguri!