Utente 207XXX
Salve,
vorrei innanzitutto ringraziare tutto lo staff di Medicitalia per l'ottimo servizio offerto ai cittadini; in secondo luogo porvi qualche quesito in attesa che il mio medico curante esprima la sua diagnosi (tiroidite autoimmune?) e conseguente prognosi in merito alle mie analisi di laboratorio. Vi riporto i valori irregolari riscontrati:

-Ferro= 153 MIC.G/100ML ( non sono in terapia, il valore è leggermente alto benchè abbia sempre sofferto del problema opposto)
-Concentrazione media emoglobina= 31.8 G/DL
-Neutrof. conta ass. = 1.86 1000/MM3
-Anticorpi antitireoglobulina = 162 U.I./ML
-Anti-perossidasi (TPO) = 1236 U.I./ML ( nelle analisi precedenti, risalenti al 2007, questi ultimi due valori risultavano rispettivamente 856 e 135 U.I/ML. Sempre in queste analisi controllai THS= 1.71 FT3= 3.42 FT4= 0.76 )

Inutile dire che quelli che destan in me maggior preoccupazione sono gli anticorpi tiroidei. In attesa che il mio medico torni a interessarsi del mio caso -essendo passate due settimane senza che sia riuscita lontanamente a mettermici in contatto-, chiedo a voi un parere circa la situazione complessiva e qualche suggerimento per abbassare i valori fuori controllo. Nell'eventualità vi servissero altri dati non esitate a chiedere.
Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non c'è bisogno di abbassare gli anticorpi, tra l'altro impossibile, perchè sono espressione di un'infiammazione già avvenuta. Bisogna fare un'ecografia della tiroide per vedere il tessuto e poi fare una visita endocrinologica. Può stare comunque tranquilla.
Cordiali saluti