Utente 491XXX
Mi chiedevo innanzitutto quale temparatura precisamente si considera febbre, ovvero da quale temperatura in poi. E inoltre quel'è il posto migliore per misurarla, per via orale, rettale o sotto le ascelle?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora, rispondo al suo consulto che vedo inevaso da tempo, sperando di farle cosa gradita e ancora utile.La "febbre" è un innalzamento della temperatura corporea al di sopra dei 37 gradi. L'aumento della temperatura è comunque in relazione sia al metabolismo individuale, sia alla dispersione di calore (sudore, espirazione, "traspirazione" insensibile), sia all'assunzione di acqua, sia alla temperatura dell'ambiente. Quindi non sempre possiamo intendere la febbre come un fenomeno legato ad infiammazioni, infezioni, malattie!!

Come si misura

Ascellare: termometro a mercurio od elettronico sotto l'ascella tra i 3 ed i 5 minuti (consigliato dopo i 2 anni).

Rettale: termometro elettronico a sondina morbida per un minuto nell'ano (consigliato nei picolissimi).

In bocca: termometro a mercurio od elettronico per un minuto sotto la lingua (non adatto ai più piccoli).

Nell'orecchio: inserire la sonda dell'apparecchio computerizzato nell'orecchio e premere il pulsante (risultato immediato).

La emperatura rettale risulta di qualche grado più alto delle altre.

Cordiali saluti e auguri
Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 491XXX

Iscritto dal 2007
Grazie!!!