Utente 143XXX
Buongiorno, sono un uomo di 36anni, sposato con prole concepita nel 2006. A valle di questa nostra prima gravidanza e volendone una seconda non riusciamo ad avere più figli. Facendo uno spermiogramma è emersa in prima fase una fortissima oligospermia e un valore di prolattina 40ng/ml. a valle di questo ho fatto una cura di tre mesi con DOSTINEX e ho ripetuto il tutto. I valori di prolattina ora sono normali e lo spermiogramma meglio e questi sono gli ultimi valori: numero 1.6*10^6, motilità a 45min 19% validamente progressiva,30% lentamente progressiva, 32% stazionaria, 19% immobili, con rare cellule tonde nucleate. Esame morfologico non eseguibile. PH 7.8.

Ora la mia domanda è," visto che ho già avuto un figlio, è plausibile che possa recuperare uno spermiogramma compatibile con la fecondazione naturale oppure è inutile insistere? Sarebbe meglio già da subito vagliare altre strade?" Purtroppo questa situazione oltre ad essere clinicamente tragica sta erodendo anche l'armonia della coppia, vorrei accelerare quanto più possibile almeno il percorso su quale strada da seguire. Spero in un vostro consiglio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,lo spermiogramma,ancorche' sotanzialmente fortemente deficitario come il precedente,esprime unicamente un potenziale di fertilita' del maschio.Quindi,la possibilita' di procreare e' certa,tant'e' che un figlio lo ha;quello che nessuno Le potra' mai dire e se arrivera' il secondo,sia naturalmente che ricorrendo alla PMA.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Dottore la ringrazio per la risposta tempestiva,
ha inquadrato benissimo il problema.
Oltre al lato clinico che parla quasi da sé, mia moglie è contraria alla PMA. Pertanto ci chiedevamo se prima di intraprendere questa via non si poteva tentare di migliorare il mio quadro clinico in altro modo, con terapie/farmaci o quant'altro (se esistono), per raggiungere un potenziale di fertililità che abbia una probabilità ragionevole di accadimento. Grazie.
[#3] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Scusi un'ultima domanda,
sono residente nel centro Italia, c'è un centro a cui potrei rivolgermi per avere un quadro clinico completo e dove possa ottenere una diagnosi/eventuale terapia?

Grazie in anticipo.
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...all 'Aquila contatti il Prof. Sandro Francavila.Cordialita'
[#5] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
all'aquila in effetti ci sono due francavilla, Felice e Sandro. Mi sono già rivolto al primo (Felice) che mi ha dato la cura con il Dostinex per tre mesi, ma il suo consulto si è fermato lì. Siamo rimasti che avrei ripetuto gli esami la settimana prossima per vedere anche i livelli attuali di prolattina senza farmaco.
A questo punto con i nuovi esami cercherò un contatto con Sandro Francavilla e vi terrò aggiornati.

Saluti.
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
ok.