Utente 182XXX
Cari medici, sono un ragazzo di 20 anni. Vi scrivo perché è ormai un anno che, senza successo, tento di scoprire di cosa esattamente soffra.
A maggio dell'anno scorso ebbi un calo dell'appetito che durò circa 3 settimane con diarrea e flatulenza. Persi diversi chili perché mangiavo poco ed ero sempre molto stanco.
Feci innanzitutto le analisi del sangue, quelle degli enzimi epatici e quelle per la celiachia, tutto nella norma. Anche quelle delle feci (E. coli e parassiti vari) risultarono ok. Esclusi i latticini e le uova, e la cosa è andata avanti.

Oggi i sintomi sono andati scemando, nel senso che i cali di appetito sono meno frequenti e molto meno "intensi", ma la flatulenza e la diarrea persistono. Per diarrea intendo che le feci hanno consistenza bassa ma al bagno ci vado con frequenza normale.

Ora, siccome quando tutto ciò è iniziato, avevamo appena adottato una gattina di pochi mesi, mi chiedo se tutto ciò possa essere causato o meno dal gatto. So bene che i sintomi dell'allergia al gatto sono altri, però non so a che altro pensare.

In conclusione il mio quesito è semplice: può l'allergia al gatto scatenare una reazione a livello dell'apparato digerente? Avete mai riscontrato casi simili in precedenza?

Vi ringrazio per la cortesia,
cordiali saluti,
Daniele.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
No, non c'entra assolutamente niente il miccino. Dovrebbe valutare con un gastroenterologo la situazione.
Cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2012
Salve dottore, scusi per il ritardo. Intanto la ringrazio per la risposta, poi volevo aggiornare la situazione, soprattutto per chi in futuro dovesse passare di qua.

La causa dei miei problemi legati all'intestino e allo stomaco sembra provenire da uno stato d'ansia da stress (non ho ancora capito cosa mi causa quest'ansia).
Il consiglio che posso dare, se qualcuno avesse mai questo problema, è quello di non esitare a rivolgersi ad un dottore perché l'ansia col tempo, almeno nel mio caso, peggiora e non ne vale la pena star male!

Ciao!
[#3] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Sono molto contento che ha trovato la soluzione del problema e Le auguro naturalmente di risolvere questi disturbi.
Cordiali saluti