Utente 119XXX
Gentili medici,
sono una ragazza di 23 anni, sottoposta il 30 ottobre 2009 a gastrectomia totale a seguito di ingestione di caustici. L'intervento è stato eseguito a Rozzano (io sono pugliese). Dopo una lunga riabilitazione al cibo e vari sacrifici ho cominciato a condurre una vita semi normale, seppur con varie attenzioni, e con una dieta a base di pasti piccoli e frazionati nella giornata.
Lo scorso marzo ho cominciato ad accusare fortissimi dolori e brucioli addominali e alla schiena. Dopo aver eseguito RX addome e TC hanno riscontrato molta aria e liquidi nell'intestino. In pratica avevo dei blocchi. Sono stata ricoverata presso l'ospedale della mia città al fine di sbloccarmi.
Dall'ecografia hanno riscontrato una calcolosi multipla nella colecisti (già da piccola però ero già soggetta a coliche per bile molto densa). Dunque i medici hanno ricondotto tali blocchi intestinali all'esistenza di questi calcoli.
Mi hanno dato una terapia adeguata che sto seguendo fino ad oggi. Ma i dolori, le coliche e i blocchi persistono.
Vorrei chiedervi se è il caso che mi sottoponga ad un altro intervento per asportare la colecisti. Anche mia madre tempo fa ha avuto lo stesso problema e da quando è stata operata sta benissimo. Ovviamente la mia situazione clinica è ben diversa (essendo già sottoposta ad un intervento tanto invasivo un anno e mezzo fa).
Voi che mi consigliate?? Non posso più continuare a vivere così, almeno una volta a settimana debbo stare due giorni a letto, con forti coliche e senza mangiare o bere per non "bloccare" nuovamente l'intestino.
Mi scuso in anticipo per il linguaggio poco adeguato, e Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La calcolosi sintomatica va trattata mediante colecistectomia ed è possibile sia responsabile delle coliche. Nel suo caso è essenziale accertarsi che la sintomatologia dipenda da questo e non da altro. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore, la ringrazio della sua risposta.
I gastroenterologi che mi hanno seguita sono sicuri che sia dovuto ai calcoli in quanto, dagli esami a cui mi sono sottoposta come il clismo opaco e la colonscopia hanno dato esiti negativi ai sospetti di aderenze, stenosi o altre problematiche.
Lei mi consiglia di trattarli con la colecistectomia??
Se sì sarebbe meglio farmi operare dai chirurghi che si sono occupati della mia gastrectomia totale? oppure posso affidarmi anche ad altri chirurghi?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Ottimo, in questo caso direi di si. L' intervento puo' essere eseguito da ogni chirurgo ma se ha piacere di tornare dai colleghi che gia' conosce, perchè no?
[#4] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
la sua storia clinica è piuttosto complessa e di difficile valutazione a distanza.

la calcolosi della colecisti è evento piuttosto frequente nei pazienti sottoposti a gatsrectomia totale.

i sintomi dovrebbero essere attentamente valutati e la sua canalizzazione dall'esofago in poi dovrà essere studiata per escludere problematiche legate per esempio ad aderenze esito del precedente intervento. tutto questo prima di eseguire un intervento chirurgico che potrebbe essere inutile se la causa della sintomatologia non fosse di pertinenza della colecisti.

tutto questo per evitare problemi che devono essere messi nel conto finale di un intervento chirurgico: come per esempio le infezioni delle ferite o ancora i laparoceli postoperatori (parlo di anche di questo tipo di conseguenza perchè l'intervento chirurgico potrebbe essere aperto e non laparoscopico in considerazione dell'intervento chirurgico, la colecistectomia laparoscopica in relazione all'esperienza dell'operatore potrebbe essere proposta e realizzata).

cordiali saluti e buon 2 giugno