Utente 210XXX
Buon giorno,
assumevo il Levitra con rapporti occasionali dato che sono molto emotivo e sensibile.
Dato che a volte avevo dei problemi.
Ora ho una relazione stabile con una donna e assumo il Levitra ma solo 2,5 mg.
Cioè un quarto di pastiglia per sicurezza.
Ho letto su vari forum che 2.5 mg non fa nulla.
A me va bene,magari è solo un fatto emotivo o la paura di non riuscire a soddisfare la mia metà.
Ad assumerla una volta alla settimana può dare dei problemi in futuro 2.5 mg di levitra a rapporto?
Aggiungo che il levitra me l'ha prescritto il mio medico con regolare ricetta medica.
Clinicamente sono una persona sana e ho 48 anni.
Saluti e grazie della risposta.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

se il farmaco è stato prescritto da medico esperto e che continua a monitorare la sua situazione clinica, non ci sono problemi all'assunzione regolare e continua di una tale farmaco.

Potrebbe comunque essere utile fare chiarezza sulla causa di tale problema sessuale, se psicologica od organica, e per questo potrebbe essere utile anche una attenta e precisa valutazione andrologica.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
mi associo al DR.Beretta nella risposta.
La terapia orale è una valida strategia terapeutica, se supervisionata dall'andrologo di riferimento, ma forse sarebbe opportuno, valutare l'ipotesi di un approccio poliedrico e risolutivo alla sfera della sua sessualità sofferente, comprendendo le cause che rendono vulnerabile la sua capacità erettiva.
Un uomo giovane come lei, non può vivere una sessualità sempre e comunque medicalizzata.
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Grazie della risposta.
Proverò a non assumerla e vediamo come và.
L'andrologo qualche anno fa mi ha pure detto che l'ètà avanza pure per me.
Grazie ancora.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Non credo proprio che le sue difficolta' siano eta' correlate,ma fossi in lei investigherei altrove. Cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua la saggia indicazione della collega Randone e, fatta la valutazione, poi, se lo desidera, ci riaggiorni.
[#6] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
L'andrologo mi disse questo perchè feci dei paragoni con anni indietro.
Mi conosco bene e credo proprio che sia un fatto emotivo.
Devo ancora provare a non assumere nulla in questa relazione che è cominciata da poco.
Speriamo in bene,sono molto emotivo.Grazie ancora.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Coraggio, segua ora un po' anche il suo "istinto".
[#8] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Dimenticavo una cosa.
Mi hanno diagnosticato una varicocele piccola e dato l'età non è il caso di operarla.
Ma da circa 2 mesi ho notato un calo delle erezioni.
Faccio una prova senza assumere nulla,poi vado dalla mia dottoressa per farmi ordinare degli esami approfonditi se la prova sarà negativa,poi vedo cosa dice lei,ci conosciamo da quando avevamo 5 anni.

Il medico dell'ospedale mi ha detto che la varicocele non causa nessun problema sessuale.
Grazie ancora.

[#9] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente, purtoppo da qui non possiamo capire se la recente comparsa della disfunzione un paio di mesi fa sia legata all'ansia per la diagnosi di varicocele, al suo modo di essere emotivo o ad altro.
Concordo con l'opportunità di sentire l'andrologo e, successivamente, di capire meglio se è la Sua emotività a crearLe tali defaillances. In quest'ultimo caso lo specialista di riferimento è lo psicoterapeuta.

Saluti,
[#10] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Credo di no.
Dopo la diagnosi non ero per nulla spaventato.
Vedremo.
Speriamo in bene.
Perchè usare il Levitra anche solo 2.5 mg alla mia età mi sembra un pò prestino.
Grazie ancora.
[#11] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Ci faccia sapere se lo desidera.

Saluti,
[#12] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Buona sera,
rieccomi qui.
Dopo 5 mesi la mia relazione và molto bene.
Sessulamente devo dire che miglioro ogni volta.
Il Levitra è dimenticato.
Sembro rinato.
Grazie a me ma anche alla mia compagna che mi ha capito.
Mi sembra di essere tornato ventenne o trentenne.
Grazie dei consigli.
Era proprio un fatto emotivo.
Basta pensare che all'inizio facevo fatica pure a telefonarle.
[#13] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Grazie delle belle notizie. Saluti cari
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, le belle notizie fanno sempre molto piacere...a prescindere!