Utente 110XXX
Mi permetto di richiedere ulteriore consulto in quanto non ho ancora trovato una soluzione al problema che mi affligge. Ovvero, sono 2/3 anni che soffro di stanchezza persistente, affaticamento per poco sforzo fisico, sensazione di gambe fiacche, confusione mentale con difficoltà alla concentrazione, a volte capogiri (mi è capitato alcune volte di addormentarmi sulla sedia dell'ufficio.....non in poltrona) il tutto si è aggravato negli ultimi mesi e si accentua ancora di più nel periodo estivo con il caldo e sembra un paradosso............peggiora a "stomaco vuoto" come se dentro di me non vi fossere quelle riserve necessarie, e pensare che i pasti della giornata non sono certo ristretti. Mi sono sottoposto a diversi esami del sangue, ma non è emerso nulla di anormale se non il valore del s-aldosterone = 53. Ho effettuato anche visita cardiol. con elettrocardiogr. da sforzo che è stato interrotto a causa di aumento della pressione sangue a 210/100mmHg , da detta visita cardiol. mi è stata riscontrata aritmia extrasistolica ventricol. monomorfa che curo con mezza pastiglia di congescor 2,5. A questo punto faccio questa considerazione ......ovvero poichè con modesta attività fisica mi viene anche il fiato corto e con necessità di fare come dei sospiri, ed allo stesso tempo percepisco come una confusione mentale e deconcentrazione, Vi chiedo (e mi scuso se le mie considerazioni non sono approppriate) se potrebbe essere ragionevole pensare ad uno scarso flusso del sangue .........anche al cervello in quanto percepisco questa confusione mentale. (potrebbe essere opportuno fare un ecodoppler?... a cosa?.. ai lati del collo?). Come potete vedere non so più che pesci pigliare, quindi Vi sarei grato se mi potete dare un consiglio sul da farsi e se devo ancora sottopormi a qualche controllo o esame in quanto in questa condizione non posso continuare.
Restando in attesa di gradita risposte saluto distintamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se lei ha gia' eseguito una visita cardiologica, un ECG ed un ecocolordoppler e tutti questi fossero risultati normali, tenderei ad escludere una causa cardiologica della sua spossatezza.
Ler iferisce, ma non riporta , esami del sangue nella norma, a parte del singolo dosaggio dell' aldosterone (sarebbe opportuno che lei indicasse i valori normali per quel laboratorio). Non sono indicati altri esami od il loro esito.
Ha eseguito una Rx torace ed un eco addome?. Chew valori rpessori trova quando la misura?, e' fumatore?, etc etc
Ed e' anche strano che le sia stato prescritto un beta-bloccante come il congescor se l'eco fosse normale (dosaggio basso in caso di ipertensione, inutile se per aritmie ventricolari).
Con i dati che lei mi ha inviato non esserle piu' utile che cosi'.
Cordialmente
Cecchini
[#2] dopo  


dal 2014
Gent.mo Dott. Cecchini faccio seguito alla Sua gradita risposta rispondendo alle Sue domande ed andando per ordine secondo i punti della Sua stessa:

1) effettuata visita cardiol. il cui esito è stato; aritmia extrasistolica monomorfa ventricol.

2) effettuato ECG da sforzo il cui esito glielo riporto integralmente: paziente esercit. secondo il WHO per 9:15 min.sec. carico max 125 Watt, frequeza card. a riposo erA DI 87 bpm salita a 137 bpm, pressione a riposo era di 130/90 mmHg salita a 210/100 mmHg il test è stato arrestato per aumento patologico press.sanguigna

3) L'ecodoppler lo farò a breve appena c'è posto, nel mio caso è l'esame che si fa al collo? o ci sono più zone in cui farlo? (scusi la domanda forse sciocca??)

4) per quanto riguarda la press. l'ho misur.in farmacia in questi giorni è risultata 60/120 ............preciso che non fumo e non bevo.

5) Il valore s-aldosterone= 53 i valori di rifer.del laboratorio sono 70-350

6) gli altri esami stanno nei valori di riferim.(devo elercarlegli tutti? sono parecchi ) solo alcuni si discostano leggrmente e sono questi; volume corpusc. medio=96,8- HDW=2,13, linfociti=50,6, linfociti ass.=3,23, colesterolo=214, alfa2 globuline=8,9, beta2 globulne=7,1

7) a giorni faro il controllo del PSA che quest'autunno mi era salito un pò, (uinfiammaz. prostata curata con 3 cicli mensili di Nebicina 100 iniezioni) in occasione di questo devo effettuare qualche altro esame del sangue?

8) RX torace non ne ho fatti, mentre ho fatto ECO addome inf-sup. 6 mesi fa: risultato nulla di particol. solo prostata leggerm ingrossata (è in allora che da vista urol. mi fu data cura con Nebicina 100).

9) Il beta bloccante congescor ricordo bene mi è stato prescr. dalla visita cardiol. di due mesi fa per l'aritmia e per quanto riscontrato dall'olter del novembre scorso il cui commento glielo riporto integr.: R.s. normovariante assenti pause circa 12000 BEV monomorfi spessi bi trigemini con possibile parasistolia ventricolare (copula variabile vari gradi di fusione) ST/Tnella norma; quindi il cardiologo quando mi ha prescritto il congescor non aveva a sue mani l'eco doppler che farò a breve com Le dicevo sopra.
Come vede Dottore, di cose (esami voglio dire....)ne ho già fatte, forse non ho fatto ancora quelle giuste e devo fare ancora altri esami, perchè non e possibile e tollerabile (non per lagnarmi ulteriormente o perchè sia "fissato") che a 57 anni mi sia ridotto che al mattino quando mi alzo sono già stanco, gambe molli, testa vuota, anche se devo dire di notte non riposo molto e bene, dormirò tra i due tre risvegli 4-5 ore al massimo........sarà forse un problema neurol.??.........che dovrà essere approfondito solo dopo aver fatto altro?..ma che cosa?...mi può dire Lei?. Grato se vorra rispondermi ancora...La saluto distintamente.