Utente 428XXX
Sono una donna di 41 anni, dopo aver avuto episodi di tachicardia parossistica sopraventricolare da rientro giunzionale, sono stata sottoposta 6 mesi fa ad un intervento di ablazione della via lenta del nodo atrio-ventricolare.
I fenomeni tachicardici sono scomparsi, ma da circa 2 settimane avverto delle extrasistoli che si manifestano numerose durante la giornata(20 circa), di cui non avevo mai sofferto prima. Vorrei sapere se potrebbero essere effetti collaterali o comunque delle conseguenze dell'intervento effettuato che risulta dalla cartella clinica essere perfettamente riuscito. Con la speranza di ottenere un rapido riscontro, cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Dopo sei mesi mi sembra improbabile che possa essere una conseguenza dell'intervento di ablazione. Sarebbe necesario ripetere un holter per sapere esattamente l'entità del problema e quindi farlo vedere ad uno specialista.
Cordialmente

Dr Actis Dato