Utente 213XXX
Spettabili Dottori,
ho 31 anni e soffro di varicocele sx di 3° grado che dovrò operare visto il fastidio e una iniziale ipotrofia testicolare (8 ml il testicolo sx). Devo effettuare anche spermiogramma per valutare il grado di fertilità. Al testicolo dx sembra non esserci alcun varicocele (ecocolordoppler negativo) però a volte dà fastidio e questo forse può essere associato alla mobilità testicolare (tossendo, il dx soprattutto risale di almeno 1 cm ma subito ridiscende). Le mie 2 domande sono:
1) L'intervento è possibile che avvenga con anestesia spinale nonostante abbia 3 ernie nell'ultimo tratto lombosacrale?
2) Conviene che faccia i 2 interventi nella stessa seduta o mi tengo la mobilità testicolare che cmq non è elevatissima, considerate le problematiche di orchite che possono scaturirne?
Grazie mille per la Vostra tempestiva e cordiale risposta!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
In breve:
1) L'intervento può (di solito) tranquillamente effettuarsi in anestesia locale, che oggi è lo standard. La spinale è da riservare a tecniche particolarmente invasive. Ne parli con il Suo curante!
2)Il fatto che tossendo Le risalga il Testicolo di 1 cm non pone automaticamente indicazione a intervento di orchifissazione che potrebbe essere anche un trattamento superfluo: scusi se mi ripeto: ne parli con il Suo curante!
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la tempestiva risposta Dott. Conti.
Il mio medico urologo che mi ha visitato, ha suggerito la spinale anche se dovrei parlarne con l'anestetista avendo 3 ernie. Lui ha detto di preferire la tecnica open forse perchè mi porto dietro il varicocele da almeno 12 anni.
In quanto alla risalita del testicolo io temo solo che dopo l'intervento abbia più danni che benefici... Lei che ne pensa?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

credo che una anestesia spinale per operare un varicocele mono o bilaterale sia una procedura un po' eccessiva.
Non vedrei indicazioni alla fissazione testicolare. Ne ha molti fastidi ??
comunque senta il suo specialista
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Non posso che ribadirLe quanto già detto precedentemente e ripetuto anche dal dottor Pozza. Se non ha dolori e fastidi la fissazione del testicolo dx è inutile ed il varicocele può essere trattato in anestesia locale. Cordialità
[#5] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Beh, ringrazio i Dottori per le risposte.
La mobilità testicolare dà fastidio sotto sforzo e a volte dolore, ma nulla in confronto al varicocele.
La spinale mi è stata suggerita perchè si vuole chiudere il numero maggiore di vene possibili a livello del pube e quindi mi è stata paventata come soluzione ottimale.
Ribadisco che l'urologo che mi ha visitato gode di buona fama ma se credete che si possa fare una anestesia locale allora farei bene a rivolgermi anche a qualche altro urologo!
Grazie.
[#6] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Per la tecnica di trattamento subinguinale del varicocele molti colleghi utiizzano l'anestesia spinale. Se Lei ha fiducia nel Suo curante non vedo problemi anche se personalmente utilizzo una tecnica di scleroembolizzazione del varicocele che richiede solo l'anestesia locale. Cosa fare con il testicolo dx rappresenta un piccolo dilemma (perchè non è chiaro quanto la infastidisca la sintomatologia e con quale frequenza) al quale si può rispondere solo con un confronto diretto ed anche questo è responsabilità del Suo medico. Cordiali saluti