Utente 858XXX
Gentili dottori,
sono incinta alla 32 settimana e dovrò partorire a settembre con taglio cesareo.
La scelta del cesareo è stata fatta perchè a seguito del primo parto che ho avuto (naturale) ho riportato una modesta incontinenza fecale che potrebbe aggravarsi con un altro parto.
Ho però un problema alla schiena in quanto da un rx effettuata nel 2004 è emerso che ho la lordosi rettinealizzata.
Per questo motivo vi chiedo se nonostante questo problema potrò sottopormi lo stesso ad un'anestesia spinale in quanto presumo non ci sia spazio tra le vertebre per far passare l'ago dell'anestesia.
Non ho ancora avuto il consulto con l'anestesista, ma mi piacerebbe una prima opinione visto che ci terrei tanto ad essere sveglia durante la nascita della mia bimba.

Cordialmente
SG

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alfonso Di Lorenzo
20% attività
4% attualità
0% socialità
()
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Cara signora,
il fatto che Lei abbia questo rettilineizzazione della fisiologica lordosi non controindica in assoluto la tecnica subaracnoidea per il parto cesareo. Non le nascondo, tuttavia, che l'esecuzione della spinale potrebbe risultare, da parte del collega che La prenderà in cura, non proprio agevole e potrebbe essere necessaria una fattiva collaborazione da parte Sua qualora ci fosse la possibilità di attuarla.
La saluto.
[#2] dopo  
Utente 858XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dottore,
la ringrazio della risposta. Ammetto che un pò mi ha sollevato dall'idea di un anestesia totale, però non riesco a capire cosa intende per collaborazione da parte mia, potrebbe spiegarmi meglio, se le va ovviamente.

La ringrazio ancora e la saluto cordialmente.

SG
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Buonasera, come già anticipato dal Collega non vi sono controindicazioni di massima all'esecuzione di una anestesia subaracnoidea per casi come il suo. Tuttavia come le dirà probabilmente l'Anestesista alla visita che farà, lo si potrà vedere solo al momento in sala operatoria. La collaborazione cui si parlava riguarda la posizione che dovrà avere sul lettino operatorio per facilitare la manovra da parte del Collega: un po disagevole considerando il pancione ma assunta per facilitare al massimo l'aumento dello spazio intervertebrale e quindi il passaggio del sottile ago. Non sarà una cosa complicata: basterà seguire le indicazioni dell'Anestesista in sala. Personalmente mi è capitato a volte di eseguire spinali con problematiche alla schiena e la riduzione della fisiologica curvatura è tra quelle situazioni che danno meno difficoltà in una persona comunque giovane.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 858XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dottore, adesso è tutto chiaro!
Speriamo davvero di riuscire a collaborare e riuscire a fare l'anestesia senza difficoltà.

Cordialmente
SG