Utente 505XXX
Gentile staff io e mia moglie stiamo cercando da circa un anno di avere figli, dopo molti tentativi abbiamo cominciato a fare le prime analisi,ho fatto ultimamente un esame dello sperma e ci sono dei problemi, vorrei da voi un consulto e qualche suggerimento,questo è il risultato dello spermiogramma:

astinenza 3 giorni
aspetto opalescente
liquefazione fisiologica
viscosità normale
reazione 7.40
agglutinazione assente

numero spermatozoi
volume 3.0 ml
numero totale 18.000.000
concentrazione/ml 6.000.000
forme mobili 600.000

motilità spermatozoi
motilità 10%
rapidamente progressivi 0%
lentamente progressivi 30%
discinetici 20%
immobili 50%

motilità dopo 2 ore 5%
rapidamente progressivi 0%
lentamente progressivi 10%
discinetici 30%
immobili 60%

morfologia
tipici 30%
atipici 70%
leucociti 1-2 per campo

dall'esame colturale non si isolano germi patogeni.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,
il suo quadro seminale merita ulteriori valutazioni per cercare di capire l'eventuale causa del suo problema che sostanzialmente sembra una non perfetta motilità ed un numero di spermatozoi ridotto.
Comunque la prima cosa da fare è ripetere l'esame in condizioni fisiche "eccellenti" per confermare il problema e poi eventualmente fare una valutazione ecografica completa delle vie seminali ed un pannello ormonale con dosaggio dell'FSH, LH, testosterone, prolattina ed estradiolo. Con questi esami poi bisogna consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore brutto da dire ma inutile nascondere le verità...il suo quadro seminale se confermato da un successivo controllo a distanza, depone per una severa oligoastenoteratospermia , che come le ha accennato il collega che mi ha preceduto merita una serie di approfondimenti diagnostici primo tra tutti la valutazione di un profilo ormonale completo. Le suggerisco di affidarsi ad un bravo specialista urologo7andrologo nella sua zona e di seguire le sue indicazioni.
Cordiali saluti ed auguri di Buone Feste,
dott Daniele Masala.
[#3] dopo  
Utente 505XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dottore la ringrazio per la sua franchezza. Certo le confesso che questi termini cos tecnici non mi aiutano a capire se e quanto sia alta la gravità del problema. Le vorrei porre solo due domande molto dirette e spero che anche le sue risposte lo siano.
Potremo avere figli e se si in quale percentuale? Mi scusi ancora e grazie per la sua disponibilità.
Cordiali saluti ed auguri di Buone Feste
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
è veramente difficile e non corretto darle ,attraverso una sola valutazione del liquido seminale, una risposta alle sue domande . Forse un mago può risponderle. Per quanto le possiamo dire noi solo dopo una attenta e completa valutazione diretta da parte di un esperto andrologo si potrà affermare qualcosa di serio e farle una prognosi più o meno corretta.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo
premesso che dopo un esame del liquido seminale non si possono fare diagnosi, ma solo ulteriori accertamenti per verificare se sono presenti patologie in grado di determinare un'infertilità, segua i consigli dei colleghi e faccia una visita specialistica andrologica. Se vuole un consiglio rifaccia l'esame del liquido seminale in un centro qualificato che non è sicuramente il laboratorio che le ha fatto lo spermiocitogramma in questione. Chieda al laboratorio di spiegarle come può essere che se i suoi spermatozoi mobili sono il 10% poi nello specifico diventano il 50% (lentamente progressivi 30% e discinetici 20%).
Cordiali saluti
Dott. Carlo Maretti
www.andrologia-online.it
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
da quello che può scaturire dall'esame del liquido seminale cui Lei si è sottoposto, direi che siamo di fronte ad una oligozoospermia (riduzione del numero degli spermatozoi) e ad un astenozoospermia (riduzione della normale mobilità degli spermatozoi). E fermiamoci qui. Un esame singolo come il Suo, al di fuori di ogni contesto clinico, non ha nessuna valenza diagnostica.
A mio parere, sempre personale ovvio, io non prenoterei alcun tipo di esame di laboratorio o strumentale che sia. La prima cosa da fare è sottoporsi ad una visita Andrologica. Semplicemente.
Durante la visita, preceduta ovviamente da una raccolta dell'anamnesi, potrà discutere con lo Specialista, fare domande, chiedere spiegazioni, proporre dubbi, cercare insieme a lui la strada migliore verso una diagnosi certa.
Strada che non inizia mai dal sottoporre preventivamente il paziente ad esami di laboratorio, ecografici, flussimetrici, genetici che chiunque, senz'altro anche il Medico di famiglia potrebbe prescriverLe (anche se a pagare poi le relative fatture sarà Lei). La strada giusta inizia con il capire se e perchè sono necessari alcuni esami, quali sono gli scopi che ci si prefigge, le possibilità reali, gli obbiettivi possibili e non.
Insomma occorre "farsi mettere le mani addosso" prima di tutto.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
è la solito ed inutile questione sollevata per complicare un problema pratico ed immediato (Ufficio complicazioni affari semplici). Comunque nella sua ipoteticasituazione clinica , prima di contattare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana , ripeterei almeno l'esame del liquido seminale presso una struttura dedicata che segue le indicazioni date dall'OMS.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#8] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
salve!
come vede siamo (quasi) tutti d'accordo su un punto: la ripetizione dell'esame in funzione del determinare se lei ha o non ha un problema.
poi, posto, ammesso e non concesso che il problema esista esso va correlato con cosa lo ha causato ( ecco a che serve lo specialista)e con la eventuale rimuovibilità dello stesso.
per rispondere parzialmente alla sua domanda potremmo azzardare: se il problema seminale viene confermato nei termini in cui si è presentato lei ha la possibilità di far figli ma ha una probabilità bassa che l'evento accada in tempi normali.
cordialmente
[#9] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
a me un paziente che va in giro per una città... rinunciando ad impegni di lavoro o di studio, perdendo tempo prezioso, allo sbando, magari chiedendo ore di permesso o addirittura giorni di ferie, magari coinvolgendo per questioni pratiche la compagna o i famigliari... a cercarsi da solo e senza informazione alcuna un Centro di Seminologia qualificato e dedicato dove sottoporsi ad un esame del liquido seminale, mi sembra una follia, altro che praticità... Per poi magari sentirsi dire dallo Specialista (che ancora deve individuare...) che l'esame effettuato non è attendibile, che va ripetuto, che prima occorreva praticare una terapia, sospendere farmaci, oppure che magari non sono state rispettate le condizioni che lo rendono tale. E i soldi spesi inutilmente? Il Paziente non è una gallina dalle uova d'oro...Ma mi chiedo perchè? A chi giova?
Ma a che serve un Medico di famiglia? A che serve un Andrologo di fiducia? Solo a leggersi le risposte degli esami? DOPO?
No. Non condivido. Questo comportamento non semplifica un bel niente. Anzi complica una cosa molto naturale e semplicissima: E CIOE' UN BUON RAPPORTO MEDICO-PAZIENTE.
Che lei debba ripetere un esame del liquido seminale sono d'accordo e quindi condivido quello che risponde il Collega BIAGIOTTI, ma che sia Lei a decidere dove, come e quando...no
E' ovviamente il mio parere personale. E alla fine è Lei che deve scegliere il modo più logico di comportarsi.
Affettuosi auguri per tutto ed un cordialissimo saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#10] dopo  
Utente 505XXX

Iscritto dal 2007
Gentile professore abbiamo visto che lei si trova a Roma e noi siamo già venuti una volta per una visita dal Professor Agostini ma purtroppo appena arrivati abbiamo saputo della triste notizia della morte del professore. La ringraziamo per il suo consulto e chissà, magari ci vedremo di persona.Ho ripetuto l'esame e prenderò i risultati il prossimo mercoledì. La ringraziamo ancora.
Cordiali saluti e affettuosi auguri di buon natale, a lei e a tutti i suoi colleghi sempre dsponibili e gentili.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
semplifichiamo noi il lavoro del collega Martino ma la sua "vocazione" a complicare un pò le cose, anche semplici, lo porta a "drammatizzare" il tutto.
Ci faccia comunque sapere.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
è la vita che è complicata :), la salute è un bene troppo prezioso...occorre sapersi muovere...bene e presto. Inutile girare intorno ai problemi.
La grave perdita che ha colpito il nostro mondo Accademico alla "Sapienza" di Roma con la scomparsa prematura del Prof. Agostini, desta ancora grande tristezza. Un grande Uomo prima che un grande Ginecologo. Credo che mi mancherà personalmente e Vi mancherà molto.
Anche a Voi, affettuosi auguri per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno.
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Utente 505XXX

Iscritto dal 2007
Salve a tutti, gentili dottori ho seguito il vostro consiglio e ho ripetuto l’esame dello sperma per la seconda volta per poter confermare o no i risultati del primo, questi ultimi sono differenti e quindi desidererei avere un vostro parere considerando sempre che da una spermiocoltura non si isolavano germi patogeni,aggiungo inoltre che venerdì effettuerò anche un’ecografia dei testicoli.
Questi sono i risultati presi oggi:
giorni di astinenza 4
aspetto opalescente
liquefazione fisiologica
viscosità normale
reazione 7.40 ph
agglutinazione assente
volume spermatozoi 4.0 ml
numero totale 60.000.000
concentrazione¬/ml 20.000.000/ ml
forme mobili 4.000.000/ ml
motilità spermatozoi 20 %
rapidamente progressivi 5%
lentamente progressivi 40%
discinetici 35%
immobili 20%
dopo 2 ore
motilità 10%
rapidamente progressivi 0%
lentamente progressivi 40%
discinetici 40%
immobili 20%
tipici 30%
atipici 70%
leucociti 1-2 campo

porgo i miei affettuosi saluti e aspetto un vostro parere rispetto alla prima analisi.
[#14] dopo  
Utente 505XXX

Iscritto dal 2007
Gentili dottori in attesa di una vostra risposta riguardo alle ultime analisi che ho ripetuto vorrei aggiungere che ho effettuato oggi un ecodoppler dei vari spermatici e i risultati sono stati questi: testicoli in sede normale,nei limiti della norma per grandezza. Non vi sono lesioni focali in parenchima didimale, non alterazioni strutturali degli epididimi,né a livello di testa,né di corpo-coda,non versamenti abnormi nelle camere vaginali,non dilatazioni dei plessi pampiformi. color-doppler senza reflussi
[#15] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
decisamente diverso e migliore del precedente controllo questo esame del liquido che allega in visione. Questo è l'esempio lampante di come a volte basta cambiare il Centro di Seminologia cui si è rivolti per ottenere risultati molto diversi. E non solo, emerge anche chiaro quanto sia azzardato il compito che i Medici che rispondo qui nel nostro Forum si sono voluti assumere!
Certo questo risultato, seppure consolante, non semplifica le cose, anzi in un certo senso può addirittura complicarle. Ora il problema è: Lei si è mosso in maniera autonoma o sotto la guida di un Andrologo? Il compito del Suo Andrologo di fiducia sarebbe appunto quello di chiarire tutti i dubbi che potenzialmente sono emersi. So che forse si attendeva da me una risposta di tenore diverso, ma il mio consiglio è solo quello di consultare un Collega Specialista. E non potrebbe essere diversamente.
Ci tenga infromati se lo ritiene opportuno
Affettuosi auguri per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
i due esami sono molto diversi tra di loro , soprattutto per il parametro riferito al numero di spermatozoi per ml. A questo punto , sempre sotto la guida del vostro andrologo, bisogna ripetere un terzo esame e poi rivalutare attentamente la situazione clinica.
Approfitto dell'occasione per inviarle di nuovo un cordiale saluto e tanti auguri per un felice anno nuovo.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#17] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
:)
:)
vedo che è rimasto sconcertato...il mio precedente consiglio è sempre valido.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#18] dopo  
Utente 505XXX

Iscritto dal 2007
Salve a tutti, gentile dottor Martino in effetti ho cercato di inviare le mia risposta in due momenti differenti,non so perchè la volta scorsa non ci sono riuscito...
Volevo cogliere l'occasione e lo ribadisco di nuovo come in quelle risposte andate male, per ringraziare lei e tutto lo staff per la vostra disponibilità in ogni momento, anche durante questi giorni di festa e farvi così i nostri migliori auguri per un felice anno nuovo!
Ero rimasto più contento in questi recenti esami, lo spermigramma differente e migliore, l'ecografia non ha poi riscontrato problemi, con testicoli in sede normale e nella norma.
Seguo sempre i vostri consigli e siamo in attesa di andare da uno specialista la fine del mese,vi farò sapere ulteriori novità.

Affettuosi saluti
[#19] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
grazie a Lei per aver scelto il nostro Forum.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Comunque, nell'attesa della visita specialistica, se desidera avere più informazioni su questo tipo di tematiche, può anche leggere il manuale , scritto dalla ginecologa Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollatti Boringhieri Editore, Torino.
Un altro consiglio che posso darle infine, per confrontarsi e conoscere altre persone con il suo stesso problema, è quello di consultare il nuovo forum sull’infertilità al sito: www.madreprovetta.org.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org


[#21] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
se Lei è un assiduo frequentatore del nostro Forum, sa già come la penso in tema di informazione medico-chirurgica mediatica, e quindi non mi ripeto, fermo restando la mia disponibilità a discuterne con Lei.
Insomma, tempo permettendo, legga quello che preferisce o “navighi” in Internet quanto vuoLe per siti, blog ed altri Forum (ne conosco molti ma non ne farò pubblicità), ma il mio personale consiglio è quello di attendere con serenità il prossimo controllo clinico che ha stabilito di fare. Controllo clinico reale. Contatto Medico reale. Magari nell'attesa spegnendo il collegamento alla rete o immergendosi in letture davvero ritempranti il corpo e lo spirito.
Non si può rimanere concentrati sul problema. La confusione su certi argomenti è notevole e spesso, nel tentativo di ottenere conferme o smentite ai propri dubbi, si finisce con aumentare il proprio livello di aspettativa e di ansia. Il nostro parere Le è ormai noto. Lei può confrontarlo con quello di altri Colleghi, sia nel mondo “virtuale” che, ovviamente meglio, in quello “reale”, chiedendo soprattutto in tale sede ulteriori delucidazioni e consigli. Alla fine è chiaro che sarà sempre e solo Lei a dover decidere, sulla base dell’impressione di professionalità, competenza, fiducia ed umanità ricevuta, punti fermi che ogni Medico dovrebbe saper comunicare ad un paziente.
attendiamo nuove e buone notizie.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
solita routine.....
Comunque ancora un cordiale saluto e ci aggiorni appena può, se lo desidera.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#23] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
stucchevole routine aggiungerei.
La ringrazio per l'infinita pazienza.
Ancora un caro saluto e ci tenga aggiornati se ancora ne ha desiderio :)
Prof. Giovanni MARTINO
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
direi "ultranota" più che "stucchevole". San Giovanni l'evangelista scriveva "..gli uomini preferiscono le tenebre alla luce....". Comunque ci aggiorni.
Ancora un cordialissimo saluto .

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#25] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
:)
"gli uomini preferiscono le bionde".
Ancora un caro saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#26] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
ogni ulteriori commento è a questo punto superfluo.
Ancora un cordiale saluto .

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#27] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
bene