Utente 158XXX
Salve, circa un anno fa ho fatto gli esami del sangue e mi è rimasto per un pò di giorni il livido a forma del passaggio dell'ago a farfallina molto probabilmente il prelievo non è stato fatto nel migliore dei modi ora a distanza di un anno emmezzo quando faccio dei movimenti col braccio es. alzarlo verso l'alto sento qualcosa che mi punge prima sotto il bicipite e ora quasi sotto l'ascella vorrei sapere cosa può essere che mi punge? la mia fissazzione è che sia rimasto icastrato all'interno l'ago sarebbe possibile? o avrei avuto dei sintomi fosse così? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Che l'ago sia rimasto dentro la vena dopo il prelievo sembra piu' un racconto di fantascienza che non una reale probabilita'; il fastidio al braccio invece e' un sintomo possibile, ma ovviamente si tratta di una storia che non avrebbe alcuna correlazione con il prelievo di cui sopra.
Visto pero' che lei stessa ammette che si tratta di una sua fissazione, le faccio presente che escludere che ci sia un frammento metallico all'interno di un braccio e' cosa piuttosto semplice: basta fare una lastra...
Cordiali saluti