Utente 219XXX
Carissimi dottori, prima di tutto grazie per la vostra disponibilità.

Introduzione: Ho 28 anni e vivo in Giappone, ho fatto in aprile diversi vaccini (febbre gialla, epatite A e B, rabbia e tetano), quando ero in Camerun ho preso mephloquin la pastiglia per la malaria.

Immediatamente dopo aver fatto il vaccino per la febbre gialla (primo dei vaccini che ho dovuto fare) ho notato come una biglia di circa 1cm di diametro sotto la mia ascella sinistra (il vaccino mi è stato somministrato sul braccio sinistro). Pertanto preoccupato, sono andato da un dottore specialista, che mi ha fatto eseguire una radiografia e un'ecografia. Lui mi ha detto di non starmi a preoccupare che la cosa era dovuta al vaccino e che in qualche settimana sarebbe stato tutto a posto. A distanza di due mesi, dato che il linfonodo sotto l'ascella era ancora irritato sono riandato dal medico, che mi ha controllato con le mani (la dimensione era di circa 6mm di diametro). Mi ha ribadito che era tutto ok.
Ora altri 2 mesi sono passati e la ghiandola è sempre li con un diametro invariato di circa 6mm. Io sto iniziando a preoccuparmi. Dato che il medico mi dice che è tutto ok e io non mi fido dei medici giapponesi, vorrei avere un consiglio da un dottore italiano. Durante questi 4 mesi il dottore non mi ha dato nessuna crema o qualsivoglia medicina per ridurre la ghiandola ingrossata.
Non ho nessun fastidio, solo che ogni tanto quando controllo il linfonodo ingrossato è sempre li.

Spero in un vostro aiuto.
Grazie mille
Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Definire ingrossato un linfonodo di 6 mm è esagerato.

In ogni caso se il medico che l'ha visitato, dopo avere eseguito anche l'ecografia, >>Mi ha ribadito che era tutto ok.
>> evidentemente si trattava di un linfonodo reattivo (=i linfonodi reagiscono ingrossandosi) il cui decremento di volume può registrarsi in tempi medio ma anche lunghi.

http://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

Ci sono tutte le ragioni per stare tranquilli
[#2] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Dr. Catania

La ringrazio per la celere e gentilissima risposta. Ora sono più tranquillo.
Cordiali saluti