Utente 127XXX
Salve, ho 28 anni e scrivo per avere un consulto. Da qualche mese ho un problema che si è manifestato la prima volta con un

forte prurito all'interno del pene (all'altezza della punta) con conseguente arrossamento della pelle esterna del pene nella

zona che dava prurito. Inoltre, comprimendo la sommità del pene, a volte fuoriusciva un liquido biancastro lattiginoso dal

cattivo odore (è capitato anche che di notte uscisse da solo). Il medico di base, ritenendo fosse un'infezione da candida, mi

ha prescritto esame delle urine con urinocoltura (esami entrambi negativi) e visto il persistere dei sintomi mi ha

consigliato di applicare canesten crema e successivamente a causa del permanere dei sintomi daktarin crema.
Dopo circa 2 settimane questi sintomi si sono attenuati di molto fino a scomparire per lasciare spazio ad una sorta di

dolore, meglio dire fastidio, nella zona del testicolo destro (anche se palpando non riuscivo bene a localizzare questo

fastidio).
Dopo circa 2 settimane anche questo fastidio è passato ma a volte ritorna il prurito descritto sopra. Ho inoltre notato, che

quando ho questo prurito, riesco a calmarlo introducendo delle gocce d'acqua all'interno del pene (per fare una sorta di

lavaggio interno), ma l'acqua quando fuoriesce ha un colore lattiginoso e dei grumi biancastri che si sfaldano toccandoli.

Questi grumi li noto con più facilità e in maggiore quantità (anche di color giallastro) in fase di eiaculazione e sono

immersi in un liquido trasparente simile allo sperma, ma a differenza di quest'ultimo non risulta essere filamentoso.

Che conclusioni potete trarre?

Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
si qua si può pensare ad una ifiammazione uretrale o prostatica, ovvero prepuziale resistente ai farmaci impiegati. Personalmente sentirei un collega dal vivo. Eviti di introdurre acqua, che non va bene.
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore per la celere risposta. In attesa di contattare un suo collega le volevo chiedere perchè effettuare dei lavaggi con dell'acqua non va bene e cosa poter fare per alleviare il prurito qualora si ripresentasse
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
metta borsa di ghiaccio.