Utente 223XXX
Buonasera gentilissimi Dott.ri di Medicitali, avrei una domanda da porvi.
Sono una donna di 64 anni, sposata con tre figli grandi, ieri sera ho avvertito un fortissimo dolore al petto verso le 02:15am, respiravo con difficoltà e mentre lo facevo mi faceva male quanto più profondo respiravo. Non è la prima volta che mi capita, infatti da la coincidenza che l'altro episodio di fitta forte al petto si era verificata sempre in orario avanzato. Questo pomeriggio sono andata dal mio medico curante, il quale mi ha prescritto un ECG, domani mattina prenderò l'appuntamento all'ospedale. La mia preoccupazione sta nel fatto che se questa sera si dovesse manifestare un altra volta questa fitta pesante sul petto posso prendere un Carvasin di 5mg sublinguale che mio marito cardiopatico usa solo in caso di emergenza? almeno fin quando faccio chiamare dai miei figli il 118?
Grazie mille, buona continuazione.
PS:Non ho avvertito ne formicolio ne dolore al braccio sinistro mentre si manifestava la forte fitta sul petto (cuore).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
un qualsiasi dolore toracico, ad una certa età, necessita di un approfondimento diagnostico, come un ECG, ancor meglio se registrato durante il dolore. Per cui il consigli è che se l'episodio notturno dovesse ripetersi, sarebbe utile recarsi prontamente al p.s.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I dolori trafittivi, come lei descrive, non son di pertinenza cardiologica e neppure sono sensibili agl atti del respiro.
Si tranquillizzi
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org