Utente 213XXX
Egregi Dottori vorrei fare solo una domanda riguardo le extrasistole.
Io continuo ad averle, ci sono giorni che nn le avverto affatto se nn quando mi corico a letto, altri giorni che sono quasi invalidanti, ma oramai ci sto convivendo abbastanza bene. Magari nn capisco perchè a volte ne sento tante una dietro l'altra e mi spaventano ancora.
La domanda che vorrei porvi è se a lungo andare le extrasistole possano provocare danni al cuore o al sistema elettrico del cuore.
Volevo dire che da due gg ho diverse extra anche ravvicinate anche 8 in un minuto e questo dopo che ho avuto un breve episodio di tachicardia e aritmia. Possono essere correlate a questo episodio? grazie ancora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Un certo numero di extrasistoli isolate nel corso della giornata non è considerato patologico e non provoca "danni al cuore". Se però gli eventi aritmici, ancorchè sporadici, vengono avvertiti con disagio è indicata l'esecuzione di un ECG Holter per stabilirne il tipo, la frequenza e la distribuzione oraria. In seguito, se lo riterrà necessario, il cardiologo che prenderà visione dell'esame potrà prescrivere anche un test da sforzo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dottor Fedi, volevo dirle che circa due mesi fa ho fatto ecg sotto sforzo e nn è risultato nulla di che e lo stesso vale per l'holter fatto da 6 mesi.

Con l'occasione vorrei porle un'altra domanda.

Da due giorni ho influenza con mal di gola , raffreddore dolore alle ossa. Ieri ed anche oggi il mio cuore sembra impazzito, nel senso che oltre a delle extrasistoli che si presentano anche in successione, il cuore ha delle accelerazioni come brevi tachicardie.
Questo accade in vari momenti della giornata sia quando sono coricato che se faccio dei piccoli movimenti e a volte inizia a battere veloce dopo un semplice starnuto.
Questa notte mi sono svegliato con senso di forte nausea, senso di svenimento e il cuere era accelerato, ho preso del bicarbonato ed ho fatto diversi rutti che mi hanno fatto digerire e il tutto è passato.
Questi episodi di aritmia , se cosi si possono chiamare, possono essere pericolosi o sono legati all'influenza? Mi perdoni la domanda ma nn ho mai avuto questo tipo di disturbi. Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
In caso di sindrome influenzale o di difficoltà digestive con senso di ripienezza gastrica, è abbastanza frequente avvertire tachicardia o irregolarità del ritmo cardiaco dovute a extrasistoli isolate. Tutto ciò non è sintomo di cardiopatia nè provoca "danni al cuore".
Aspettiamo comunque l'esecuzione dell'ECG Holter, che Le ho già consigliato in precedenza, per una definitiva conferma dello stato di buona salute del Suo cuore.
Cordiali saluti