Utente 219XXX
Gentili Medici,
sperando di aver indovinato la categoria, vorrei esporvi i sintomi di una febbre che persiste da una settimana:

Premetto che sono un ragazzo di 18 anni, che sono alto 1,93 e che peso 75 chili.

Sabato scorso, 37,5, l'unico sintomo era una lieve debolezza generale ma sinceramente non pensavo di averla così "alta"

Domenica: sempre intorno ai 37/37,5 come sintomi inizia ad aggiungersi un po di tosse secca che causa un lieve mal di gola

Lunedì: Non vado a scuola, febbre con picco massimo di 37,7 mal di gola e tosse leggermente aumentati

Martedì: Sentendomi apparentemente meglio vado a scuola, la sera febbre stabile sui 38, aumenta tosse, mal di gola, e inizio ad avere i primi sintomi del raffreddore

Mercoledì: rimango a casa, picco massimo 38,2, si accentuano i sintomi precedenti.

Giovedì: mi alzo la mattina e ho 37,2, nel corso della giornata scende fino a 36,9 per riaumentare a 37,0 (massimo) di sera. Raffreddore affievolito, mal di gola pressochè scomparso ma aumentata considerevolmente la tosse tanto da rendermi difficile addormentarmi

Venerdì, oggi, vado a scuola, comincio a sentirmi strano sin dalla mattina ma imputo il fatto alla stanchezza essendomi la sera prima addormentato alle 3:30 causa la gia citata tosse. Tossisco in continuazione, alternando fasi di tosse secca ad altre di tosse grassa (si chiama così quella "catarrosa" vero?) a fasi di niente, torno a casa e con sorpresa constato che la febbre che pensavo andata via mi era risalita fino a 37,5.

I medicinali che ho assunto in questi giorni sono stati: Tachipirina (max 3 compresse al giorno per 2 giorni) Aspirina e Benagol per il mal di gola. Oggi ho acquistato anche uno sciroppo per la tosse.

Sulla base di questi sintomi, si tratta di un virus attualmente in circolazione o si tratta d'altro per cui dovrei preoccuparmi? Il mio medico di famiglia è assente fino a martedì perciò mi rivolgo a voi.

Ringraziandovi del Vostro tempo Vi porgo cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Sembra che una banale infezione virale si sia trasformata in una piu' seria, di tipo batterico. Credo che la causa sia da ricercarsi nella scarsa attenzione che ha dedicato a se' stesso, soprattutto nei primi giorni: forse sarebbe stato meglio riguardarsi, magari evitando di uscire, "investendo" cosi' un paio di giorni a beneficio della propria salute. Se cosi' fosse credo che rimanga poco altro da fare se non farsi visitare da un Medico e iniziare quanto prima una terapia idonea. Il rischio, non frequentissimo alla sua giovane eta' ma pur sempre possibile, e' la cronicizzazione dell'infezione, con quelle febbricole intorno al 37,0/37,5 che pero' magari la accompagneranno per lunghi periodi... Meglio evitare, credo...
Cordiali saluti