Utente 808XXX
salve giovedi dal dentista ho fatto un rx dei denti...fa male? può essere nociva? mi ha fatt indossare 1 strano giubbotto, è durato il tutto pochissimo ma la testa era scoperta alle radiazioni, può accadere qualcosa? devo preoccuparmi?... il tutto è accaduto velocemente, il dottore mi ha messo un apparecchio tenuto stretto dai denti sul lato sinistro della bocca...e uscito con mia mamma (che dice ha premuto un pulsante su un oggetto simile ad un citofono posto sul muro) io ho sentito un suono e lui subito è entrato... considerando che per via di vari interventi ne ho fatte anche altre di rx in passato, di cui una risonanza alla testa risalente al novembre scorso..può risultare nociva quest'ultima rx? soprattutto alla testa.. ho passato un brutto periodo di fastidi e controlli, e adesso non ho nemmeno chiuso occhio stanotte e sono completamente nervoso per paura di qualcosa che mi possa aver combinato alla testa..grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente la sua paura è sicuramente eccessiva,perchè anche se i raggi X sono dannosi il fine diagnostico giustifica ampliamente il loro uso.
E' inoltre utile dire che le apparecchiature di ultima generazione specialmente se ausiliate da sistema di Rx digitale,emettono una quantità di raggi notevolmente inferire rispetto al passato.
[#2] dopo  
80833

dal 2017
lo so dottore ma io sono molto ipocondriaco...risale a novembre l'ultima risonanza..questi raggi ho paura hanno alterato cellule del cervello già abbastanza indebolito per via del mio stress e nervoso quotidiano...(sono un tipo abbastanza pauroso) purtroppo e nella mia natura non posso farci nulla...vorrei dottore mi aiutasse a capire se questo sistema fosse digitale o no...il dottore mi mise un apparecchio da stringere solo tra identi sinistri... ( non è quindi una radiografia di tutti i denti) il dottore è uscito dalla stanza ecc ecc...glielo detto sopra cosa ha fatto. si tratta di rx digitale?? se non è digitale fa male ?forse dovrei farmi una risonanza tra qualche mese e vedere se ci sono stati problemi :(
[#3] dopo  
80833

dal 2017
ma dottore la radiografia era digitale o no
[#4] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
Ad integrazione di quanto detto dal dr.Auletta, sappia che la radiografia endorale che le e' sta eseguita se in forma digitale genera radiazioni assorbite trascurabili se fatte con sistema tradizionale l,
'esposizione e' di pochi microsievert. La risonanza non e ' basata su radiazioni e per farle capire se si esegue una TAC i microsievert sono circa 1200 contro 7/10 microsievert di una rx endorale quale quella da lei eseguita.
Stia tranquillo alla sua eta' la vita e bella, la viva con divertimento.

[#5] dopo  
80833

dal 2017
la ringrazio dottore ma sa dirmi appunto tramite le indicaioni che gli ho dato se era digitale (spero) o tradizionale? ...nel caso fosse tradizionale ha generato 7/10 microsiervent giusto? non ne capisco molto ma da quanto ho capito non fanno male...siccome io mi sto tenendo agitato in questi giorni proprio perchè ipocondriaco..:( ho una ragazza a cui voglio molto bene e penso sempre se dovesse accadermi qualcosa alla testa per via delle radiazioni prese giovedì :( spero sia la digitale...può darmi delle info ancora più dettagliate dottore? sennò per rassicurarmi tra 3 mesi farò una risonanza alla testa.. (anche se il costo è notevole)
[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
ANCHE SE fosse stata una radiografia tradizionale e non digitale, lei avrebbe preso, nella zona soggetta all'esposizione, la dose di raggi che si prende passando un giorno in montagna.
[#7] dopo  
80833

dal 2017
quindi si può considerare nulla giusto? come mai equivale a quelle della montagna? anche in montagna si prendono raggi??
[#8] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Nella speranza che voglia approfondire le sue conoscenze in fisica delle radiazioni, sappia che lei in un anno si prende circa 1000/2000 microsievert (sono le radiazioni di fondo ) ora pur comprendendo il suo stato d' animo, ritiene che tra 2000 o 2007 ci sia cosi' rilevanza? Se prende un aereo le radiazioni di fondo sono molte di piu' . Il suo corpo e' perfettamente in grado di convivere con le radiazioni avendo gli strumenti per neutralizzarne gli effetti. La risonanza non emette radiazioni ma onde elettromagnetiche che sono un' altra cosa.
[#9] dopo  
80833

dal 2017
in che senso 2007 dottore si spieghi meglio...
[#10] dopo  
80833

dal 2017
vorrei chiarita la cosa '''tra 2000 e 2007 '' che non ho capito...vuole dire che io mi sono beccato in più solo 7 radiazioni? e che quindi sono nulle? e il fatto della montagna a cui si riferiva il dottor formentelli?? si riferisce alle radiaioni di una rx endorale presumo giusto? che abbiano le stesse radiazioni della montagna (io non sapevo nemmeno che andando in montagna si prendevano radiazioni)

tralasciando questo..ma quante è la differenza tra radiograf digitale e tradizionale?...ho letto che è molta...ma in ogni caso la tradizionale è comunque leggera vero?

ho trovato anche questo articolo:
La dose d’ingresso è una
quantità facile da misurare,
ma non facilmente correlabile
con la dose somministrata al
paziente. Per esempio, la dose
d’ingresso per una radiografia
dentale intraorale è circa
50 volte più grande della dose
d’ingresso di una radiografi a
al torace, ciononostante la
dose effi cace per esposizione
dentale è solitamente
inferiore a quella dovuta a
una radiografi a al torace.
[#11] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Non solo andando in montagna prende delle radiazioni, ma anche stando a casa, o andando al mare, o andando al cinema.
Ogni giorno lei prende delle radiazioni.

Ne ha prese un pochino in più, facendo la radiografia.
Tutto qui.

Noi le stiamo dando le informazioni "tradotte" in un linguaggio comprensibile.
E queste informazioni, il dr. Ponzi ed io gliele abbiamo date, in modo semplificato.

Eppure lei ha preso fischi per fiaschi lo stesso.

Chiariamo meglio il concetto che le ha generato ansia.

Lei dalle radiazioni di fondo, quelle che si prendono ogni giorno, ne prende da 1000 (se sta in casa) a 2000 (se sta in montagna) all'anno.
Ovvero da 3 a 6 microsievert al giorno.
Con una radiografia tradizionale ne ha presa una dose equivalente a quella che si prende in un giorno sciando in montagna, ovvero circa 7 microsievert.
Se avesse fatto una radiografia digitale, ne avrebbe presi circa 3 microsievert, ovvero la dose che lei prende stando un giorno tappato in casa a studiare fisica quantistica.

Quindi, ricopiando quello che ha scritto il dr. Ponzi, lei ritiene che tra 2000 o 2007 (microsievert) all'anno ci sia cosi' rilevanza?

Come vede, le avevamo già scritto tutto in modo chiaro e comprensibile tutti e due.

Per il resto non cerchi su internet informazioni su argomenti di fisica su cui non ha le basi per elaborarle, ricopiandocele per confrontare le nostre versioni: potrebbe capire decisamente sbagliato.
Oltre che irritarci.
[#12] dopo  
80833

dal 2017
completamente d'accordo con lei dottore..scusatemi ma essendo un tipo molto ansioso ho proprio bisogno di spiegazioni ''comprensibili'' proprio come ha detto bene lei dottor Formentelli. certi argomenti complessi riguardo la fisica andrebbero spiegati con opportuni esempi proprio come quelle fatti da voi. ed io proprio questo cercavo. la ringrazio per la pazienza. cordiali saluti.