Utente 224XXX
Gentili dottori,
Sono una ragazza di 27 anni, sempre stata in salute.
L'unica cosa da dire è che da ragazzina mi avevano trovato un "soffio" al cuore durante una visita medica sportiva. Successivamente avevo fatto esami dal cardiologo che non hanno rilevato nulla di allarmante. L'ultima visita l'ho effettuata a fine 2005 e trascrivo quanto risulta: " tendenza al movimento sistolico posteriore della valvola mitrale. Soffio sistolico al mesocardio (2/6 L) che si riduce in ortostatismo (funzionale), sdoppiamento fisiologico del II tono".(preciso che non so cosa significhi).
Da allora non ho avuto problemi di salute, tant'è che sono abituata a stare bene fisicamente. È però da circa 2 settimane che mi capita di avvertire extrasistole e palpitazioni purtroppo accompagnate da momenti di capogiro e quasi perdita dell'equilibrio. In questi momenti il capogiro si manifesta anche come un problema visivo, l'impressione che ho è quella delle pupille che si dilatano e restringono, come se fossi allucinata.. Questo mi accade tutti i giorni, più volte, ma per brevi momenti. Una notte sola non sono riuscita a prendere sonno fino alle 5 di mattina per via di una inspiegabile tachicardia che mi comportava fatica a respirare,accompagnata da una sensazione di peso circa sullo sterno. Va detto che mi sento anche più affaticata del solito. Ho provato la pressione qualche giorno fa ed era piuttosto bassa, ed il battito aveva un ritmo irregolare.
Inutile dire che un pochino mi sono preoccupata, dal momento che sono abituata a stare bene fisicamente.. Cosi chiedo consiglio..devo fare qualcosa in particolare? Potrebbe essere un problema legato al cuore o più neurologico (dati i capogiri)? O semplicemente nulla di che?
Grazie mille per l'aiuto!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
le palpitazioni e le vertigini sono sempre meritevoli di un approfondimento diagnostico, tra questi un Holter ECG 24h, prelievo venoso per valutazione della funzionalità tiroidea, effettui comunque una visita dal curante, onde escludere problemi di postura.
Saluti