Utente 226XXX
Salve, in seguito a un incidente stradale avvenuto circa 1 anno fà, ho riportato una parziale esportamento della cute alla mano sx, includendo tendini 3° 4° e 5° dito; e anche ossa. frattura 2° dito
Per capire la dinamica del trauma, la macchina si è ribaltata e io avevo la mano sopra il tetto.
Sono stato ricoverato in un centro ospedaliero nel reparto di chirurgia plastica.
Ho subito 3 interventi
1 pulizia, cucitura tendini e parti di mano
2 pulizia e cucitura e altro, mi scuso ma non ricordo bene
3 innesto, da coscia a mano
durante la permanenza in ospedale mi hanno fatto utilizzare un apparecchio che chiamavano VAC che per quanto ho capito doveva servire a asportare cellule morte permettendo una guarigione accellerata.
Uscito dal presidio ospedaliero il medico mi ha consigliato di utilizzare giornalmente una pomata che elasticizzava la pelle "sameplast"
Premetto di avere fatto molte visite specialistiche e che tutti i medici mi hanno detto che sulla mia mano è stato fatto un lavoro eccellente.
Quello che pero non riesco a comprendere è che il 3° e 4° dito da qualche mese fà si sono curvati uno verso l'altro, e che qualche volta mi fanno anche male le ossa, volevo chiedervi se esiste un metodo, magari usando qualche tutore di curvare le dita verso la posizione naturale.
grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Titolo
32% attività
0% attualità
0% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Gentile Signore,
il suo caso sembra abbastanza complesso e per rispondere alle sue domande è necessaria una valutazione clinica per valutare situazione cutanea, ossea e tendinea attuale . Le consiglio di rivolgersi ad uno specialista di Chirurgia della Mano ( http://www.sicm.it/soci_ita.html ) o ad un centro di Chirurgia della Mano ( http://www.sicm.it/centri_new2.html )
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Stefano Pau
28% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Buongiorno,
da quanto sono riuscito a capire il trauma che lei ha subito è stato piuttosto importante e sulla sua mano è stato fatto un grande lavoro di ricostruzione.
Direi che se la funzione di presa della sua mano è stata ristabilità completamente può ritenersi fortunato e soddisfatto.
La "curvatura" post-traumatica di un dito può essere dovuta a molteplici fattori e non è cosa rara in casi come il suo, gli elementi in mio possesso non mi permettono di capire a cosa possa essere dovuta nel suo caso specifico.
A seconda della causa che sta provocando questa deformità e del grado di impedimento funzionale arrecatole ci possono essere varie soluzioni sia chirurgiche che non; le consiglio di prenotare una visita di controllo dove è stato trattato fin'ora e dove conoscono bene la storia della sua mano.
Per quanto riguarda il dolore purtroppo è cosa piuttosto normale nei traumatismi della mano e può perdurare anche per diversi anni. Alla visita di controllo chieda anche se ritengono necessaria una terapia antalgica per limitare la sintomatologia da lei accusata.
A disposizione per ulteriori chiarimenti.