Utente 177XXX
Salve a tutti... come ho già scritto in precedenza ho dei grandi problemi di eiaculazione precoce la quale arriva subito dopo le prime penetrazioni o anche durante i preliminari.. nel giro di un paio di anni ho imparato a controllarla sempre maglio... ma mai a sufficienza.. comunque il vero problema ora e la continua perdita dell'erezione.. all'inizio non si presenta il minimo problema, ho la piena erezione.. poi continuando ogni poche penetrazioni a fermarmi per controllare lo stimolo eiaculatoro, ho una perdita totale dell'erezione... allora praticamente ci corro dietro per eiaculare prima di perderla del tutto... ma spesso non riesco.. e ogni volta che faccio sesso con la mia ragazza (che ho da 3 anni) le cose vanno esattamente cosi..lo faccio finché l'erezione non se ne va...comincio ad esserne stufo.. perché spesso non arrivo all'eiaculazione... quindi la domanda e' : queste perdite di erezione possono essere il risultato del mio problema di eiaculazione precoce? Risolvendo quest'ultimo dovrei risolvere anche il problema dell'erezione?

Ringrazio anticipatamente.
Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non ci dice se si e' rivolto,come Le fu consigliato nella risposta al primo post di un anno fa,ad un andrologo...Devo credere che non abbia ritenuto utile farlo.Non posso che ribadirne la necessita',considerando che la eiaculazione precoce,se non affrontata con metodo,diventa sempre piu' figlia dell'abitudine e.quindi,sempre piu' ostica.Va da se' che il calo eretivo sia da mettere in correlazione al disagio eiaculatorio.Dopo il programma diagnostico/terapeutico andrologico,un supporto psicosessuologico potrebbe essere utile.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro utente curando l'eiaculazione precoce anche il porblema delle erezioni potrebbe migliorare e come detto dai colleghi va eseguita una visita andrologica per impostare una corretta terapia
[#3] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Scusate non vi ho aggiornati sulle novità. Allora ho fatto una visita e il medico andologo mi ha fatto utilizzare la crema anestetica Emla per cominciare dicendo che se non passava cosi allora saremmo passati alla terapia farmacologica... insomma la situazione non si e risolta, solamente sentivo dei miglioramenti all'applicazione della crema.. ma nel momento in cui ho smesso di utilizzarla sono tornato ai soliti problemi... poi però per motivi lavorativi non sono riuscito a fare la seconda visita.. e adesso sento proprio il bisogno di farla.. le mie titubanze e perplessità nel farla nascono dal fatto che alla mia età , dover ricorrere a dei farmaci per risolvere questi problemi mi fa sentire a disagio.. come se fosse troppo presto per ricorrere ai farmaci.. la mia paura e sentirmi dire che dovrò utilizzare dei farmaci per sempre ... non vorrei doverne avere bisogno.. cosa mi consigliate a riguardo?
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...confermo la necessita' di giungere ad una diagnosi andrologica,per poi,eventualmente,seguire una terapia.Cordialita'.