Utente 544XXX
In seguito a un taglio eccessivo di un unghia mi si è parzialmente staccata dalla pelle sottostante da uno dei due lati fino a formare un triangolo verso il centro dell'unghia.
Questo piccolo tratto ha assunto colore bianco simile alla terminazione naturale dell'unghia ma dopo un paio di mesi non è ancora riuscito ad attaccarsi alla pelle sottostante.
Consigli?
Allego url di foto del dito in questione.
http://img410.imageshack.us/img410/4232/unghiabu4.jpg

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente forse una ricerca colturale per batteri e miceti per escludere delle sovrapposizioni infettive al traumatismo dovuto ad erreta manicure sia d'obbligo.Se non dovesse risultare niente vedrà che con il tempo il tutto si sitemerà.
Saluti
Alessandro Benini
[#2] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
SARTEANO (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
concordo con il Collega, sarebbe opportuno eseguire un esame colturale per escludere eventuali sovrainfezioni che potrebbero ritardare la guarigione.

Cordiali saluti

Dott.ssa Serena Mazzieri
[#3] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
Sarà mia cura effettuare visita dermatologica per escludere la presenza di batteri e miceti, nel frattempo però da una settimana sto tenendola al riparo da ulteriori traumi proteggendola con un cerotto, perchè essendo parzialmente staccata la vita quotidiana e il normale utilizzo della mano provocavano la ripetizione del trauma sollevando di continuo l'unghia (il che non credo aiuti il naturale ricollegamento alla pelle sottostante).
L'utilizzo del cerotto è sbagliato perchè non lascia traspirare a sufficienza la zona o è comunque il minore dei mali perchè l'unghia non si riattaccherebbe mai se continuamente sottoposta a distacco dalla pelle sottostante?
[#4] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
La cosa importante è la visita dermatologica e la richiesta degli accertamenti consigliati, oltre a non applicare nulla che possa controvertire il quadro.Se vuole proteggere l'unghia con un cerotto non ci sono problemi.
Di nuovo saluti
Alessandro Benini
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
un'onicolisi della lamina distale di questo tipo è verosimilmente compatibile con una onicomicosi da dermatofiti (non candidosica quindi) le reitero il consiglio di un buon esame microscopico e spotrattutto colturale dell'unghia presso la sede dermatologica.

cari saluti
Dott. Luigi Laino
Ricercatore Dermatologo, Roma