Utente 201XXX
Salve,

spero sia stato giusto postare qui la mia domanda.... o forse meglio oncologia?

Si è discusso tanto e di discute ancora del contenuto di Estragolo nei semi di finocchio ed è messa in discusione la sua assunzione anche mezzo "tisane", però a quanto pare nuovi studi hanno portato alla scoperta dell' EGCG, epigallocatechina-gallato, contenuto nel finocchio, che a quanto pare bloccano le SULT, cioè le Sulfotransferasi, enzimi responsabili dell'attivazione tossica dell'estragolo.

A questo punto le domande sorgono spontanee, è o non è un toccasana il consumo di tisane di finocchio? bisogna stare attenti? quante se ne possono consumare?


Vi ringrazio anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
la tisana di finocchio non è un toccasana (non ne esistono), ma è un fitoterapico che va somministrato quando ci sono le condizioni opportune. Le ricerche sulla presunta tossicità riguardano esperienze su animali con l'impiego di vie di somministrazione (intraperitoneale) non utilizzate in terapia umana.
Pertanto con indicazione adeguata e posologia corretta è possibile utilizzare il prodotto.

E' utile ricordare che i rimedi fitoterapici, per quanto non siano dispensati con obbligo di ricetta, sono da considerare farmaci, e quindi è opportuno che - soprattutto nel caso di bambini, donne in gravidanza o allattamento - siano somministrati secondo il parere del medico.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
Cioè significa che anche per me son da utilizzare con attenzione? La tisana di varie piante non va assunta quotidianamente?
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
l'uso quotidiano di un infuso come bevanda - al pari del tè e del caffè - può rientrare nelle abitudini alimentari voluttuarie, non ha scopi terapeutici ed è limitata a dosaggi consueti.
L'uso terapeutico di estratti vegetali si configura come fitoterapia, richiede una diagnosi e la prescrizione con posologia che può essere molto diversa dall'uso abituale a scopo alimentare.
Dunque, può tranquillamente assumere saltuariamente infuso di finocchio per il gusto di farlo. Se lo scopo è terapeutico, è opportuno che il fitopreparato sia "prescritto", alla posologia opportuna, da un medico.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
Capisco, comunque intendo come assunzione i sacchetti con dosi già prestabilite, acquistabili in parafarmacie o erboristerie, ed è per queste che le chiedo se l'assunziono può esseùre quotidiana
[#5] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
mi è chiara la sua domanda e mi è altresì chiaro che lei ha già compreso quanto ho inteso scrivere. Tuttavia, poiché il post di risposta è una informazione pubblica, mi sembra il caso di sottolineare che può utilizzare quotidianamente un prodotto acquistabile in erboristeria con il GIUDIZIO del buon consumatore e non a scopo terapeutico.
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
se devo esserle sincerlo ed insistente, e me ne scuso, glilo chiedo solo perchè ho notato che ha un effetto di "pancia sgonfia" non indifferente nel mio caso e allora sarei più che contento poterlo utilizza sempre
[#7] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
per analogia, molte persone hanno l'esigenza di prendere il caffè appena alzati altrimenti "non si sentono svegli". E' vero che la caffeina è uno stimolante, ma l'effetto benefico di questa pratica è anche il risultato di un "rituale". Ciò non configura una condizione terapeutica, ma un'abitudine, e non comporta problemi per la salute.
Per la "pancia gonfia", l'infuso di finocchio è utile, ma sarebbe ancor meglio applicare quotidianamente le norme comportamentali che ne evitino l'insorgenza. Per completezza le allego il link all'articolo presente sul sito
http://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/982-meteorismo-pancia-gonfia.html
Cordiali saluti.
[#8] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
Purtroppo sono tutte pratiche che già sono mie abitudini, ma non mi risolvono il problema a quanto pare....