Utente 116XXX
Buonasera a tutti.
Ho un dente cariato con una pallina di pus appena sotto a livello della gengiva, il dentista praticamente me l'ha bucato, e mi ha detto di fare dei sciacqui con l'acqua ossigenata mediante siringa, li sto facendo e i risultati non si vedono x niente, oltretutto ora ho una paura molto grossa per il fatto che andando a spingere con la siringa ho scoperto che e' profondo questo buco, e facendo i sciacqui con l'ago della siringa molte volte ho fatto entrare dell'aria (c'era dell'aria nella siringa), non vorrei aver fatto qualche sciocchezza, non so e' un mio dubbio e paura o devo preoccuparmi? grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Il suo dente presenta una infezione e come tale deve essere curata tramite terapia antibiotica ed endodontica. Lasciarlo aperto non aiuta poi tanto...comunque ormai è fatta.
Va curato al più presto.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Ma ho preso l'antibiotico per una settimana circa 10 giorni fa, ma non era cambiato nulla, avevo sempre questa palla sotto al dente, cosi il dentista me l'ha aperto, mi ha detto di fare questi drenaggi con l'acqua ossigenata e mi ha ridato lì'antibiotico x 4 5 giorni. solo che non passa! perche' lasciarlo aperto non aiuta? c'e' il richio di nuove infezioni?
grazie.
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Non aiuta lasciarlo aperto perche' la causa del gonfiore sta nella presenza di batteri entro il canale.
Lasciare aperto nel cavo orale (infetto) il dente non elimina i batteri presenti , ma avrebbe solo lo scopo di drenare cioe' spurgare una eventuale raccolta ascessuale .
Se aperto il dente questa raccolta non spurga allora e' meglio mettere una medicazione disinfettante dentro il canale per combattere i batteri li presenti , da cui conseguira' nel tempo un riassorbimento della raccolta ascessuale , anche con l'aiuto dell'antibiotico.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Domenico Laquintana
24% attività
0% attualità
12% socialità
TROIA (FG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non ho ben capito che tipo di "drenaggio con acqua ossigenata" le ha prescritto il suo dentista, ma ritengo che non sia una cosa consueta chiedere al paziente di effettuare da solo manovre in bocca con un siringa.Potrebbe avere equivocato sul consiglio.

Insufflare aria con una siringa in un condotto fistoloso (nel "buco" che lei ha seguito, mi pare di capire, con l'ago) non può fare grossi danni, al più provoca un lieve crepitio della mucosa se la si schiaccia con le dita dovuto ad un piccolo enfisema sottocutaneo (favorito anche dall'azione effervescente dell'acqua ossigenata).

Questo a patta che non abbia esagerato nell'insufflare aria sotto la mucosa (in particolare è da evitare se si tratta di un dente dell'arcata inferiore).

Le consiglio di evitare queste manovre autogestite e di limitarsi a seguire la terapia antibiotica e a tornare dal suo dentista.
[#5] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Salve, e auguri a tutti.
Sono molto preoccupato, ora esporro' x bene tutti i fatti e le medicazioni che ho fatto:
Dunque circa un mese fa avverto un forte dolore all'arcata inferiore dei denti, vado dal dentista, questi mi dice che e' il dente del giudizio e che devo prendere l'antibiotico per una settimana...il giorno seguente il dolore scema abbastanza e tra lavoro e uscite non l'ho preso quest'antibiotico, dopo 10 giorni circa mi si forma una palla molto grossa alla mandibola, inizio finalmente a prendere l'antibiotico per una settimana, rivado dal dentista ma mi dice ha sbagliato, che non era il dente del giudizio, ma l'8 dente inferiore che e' cariato, che si e' marcito praticamente (fatto molto strano perche' il processo e' iniziato dentro al dente, non da fuori, quindi non si poteva vedere) fatto sta che mi trapana il dente per farlo drenare, mi dice di fare sciacqui con l'acqua ossigenata per pulire il buco al dente..lo faccio, la palla si sgonfia, ma mai del tutto e il dolore continua ad esserci...nel frattempo riprendo l'antibiotico x altri 4 5 giorni...rivado dal dentista, mi dice che non sta passando bene, mi pulisce il dente a fondo, me lo apre di piu', e mi dice di continuare a pulirlo con l'acqua ossigenata..e di continuare con l'antibiotico..la pallina si sgonfia sempre piu'...ora pero' sono 2 giorni che mi e' tornato il dolore molto forte, e il gonfiore anche..a questo punto dopo quasi 18 giorni di augmentin (antibiotico) sciacqui vari (li ho fatti anche solo con acqua normale, dato che il cibo non si levava mai del tutto con un solo sciacquo di acqua ossigenata) mi chiedo se sia il caso di andare al pronto soccorso, quantomeno x farmi una lastra, x farmi il test dell'hiv (18 giorni di antibiotico e non passa l'infezione puo' darsi sia immunodepresso) o vedere se e' qualche altra cosa..non lo so sinceramente, il dentista mi ha detto che se non passa entro domenica devo farmi le punture di ROCEFIL...io non so piu' cosa pensare e fare, la notte soffro come un cane per il dolore, vorrei che tt finisse presto. cosa mi consigliate?
saluti e auguri a tutti
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sotto Natale dobbiamo essere tutti buoni, ma io non ce la faccio...!!
Dopo il suo ultimo racconto mi viene da dire solo una cosa, cambi dentista!!
IL DENTE DEVE ESSERE CURATO AL PIU' PRESTO (chiedo scusa per l'urlo) e non con l'antibiotico!
Sinceri auguri
[#7] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Salve, ho appena fatto l'ortopanoramica con seguenti risultati:
"Formazione osteolitica dell'emimandibola sinistra di cm 3,5 x 3 con bombatura del profilo osseo ed interruzione focale della corticale che necessita di approfondimenti diagnostici e videat maxillofacciale.

Cioe' in parole povere cosa significa?? ho un appuntamento dal dentista martedi ma nn sono molto tranquillo.
Grazie.
[#8] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Formazione osteolitica dell'emimandibola sinistra di cm 3,5 x 3 con bombatura del profilo osseo ed interruzione focale della corticale che necessita di approfondimenti diagnostici e videat maxillofacciale.

Significa che in basso a sinistra c'e' un "buco" nell'osso di circa 3 cm di diametro che potrebbe stare a significare o una infezione abbastanza grave proveniente da un dente infetto da quella parte ( visto il suo racconto e' probabile) oppure una cisti infettata , sempre proveniente da un dente infetto , oppure altro da stabilire da un chirurgo maxillofacciale.

Io al suo posto andrei subito a farmi visitare in un reparto di chirurgia maxillofacciale ( a Roma ad esempio) e mi sento anche di condividere il giudizio del collega Muraca a proposito del suo dentista !!!
[#9] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Scusi ma buco che significa, che mi sta mangiando l'osso sta cosa?? infezione non lo so sinceramente ho fatto 15 giorni e rotti di antibiotico augmentin..e' possibile che sia il dente del giudizio che mi abbia causato tutto questo?? in pratica e' vicinissimo al dente infetto..cmq si ora basta cambio dentista e vado subito al reparto maxillo facciale. sono molto preoccupato.
Grazie
[#10] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Effettuando la la tac dentalscan sono usciti questi risultati:
A sinistra si apprezza la presenza di un'ampia aerea di tipo osteolitico, ci circa 3 cm di diametro massimo, con la presenza nel suo interno di tessuto di densita' analoga ai tessuti molli, che interessa la regione del primo e secondo molare, determinante estesa deformazione del profilo mandibolare soprattuto sul versante linguale, con marcato assottigliamento della corticale mandibolare, che mostra numerose interruzioni della sua continuita', i fenomeni di osteolisi si estendono anche marginalmente al terzo molare, che appare ritenuto, mesio-angolato, impegnato con l'apice coronale contro la radice laterale del secondo molare; sono presenti fenomeni di riassorbimento anche a carico degli apici radicolari del primo molare; non riconoscibile il canale mandibolare.
Io non capisco cosa possa significare, se e' una ciste come dice il chirurgo perche' nei referti non c'e' scritto??
Saluti
[#11] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Quella frase sta a descrivere in gergo tecncio quella che potrebbe essere una ampia cisti, ma anche qualcosa di diverso, vista la densita' della lacuna .
Quindi la diagnosi radiografica e' generica e non viene esplicitata come cisti odontogena lasciando al chirurgo che la asportera' ed al successivo esame bioptico la diagnosi finale.
Resta comunque la necessita' di un intervento per la rimozione, salvo eventuali altri approfondimenti che dovesse richiedere il chirurgo.
[#12] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Grazie x la risposta.
Cmq anche a me la densita mi aveva insospettito, io so che le ciste sono liquide o semiliquide, cmq non dispero e penso positivo.
saluti.
[#13] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Salve, devo operarmi a breve...
volevo sapere che differenza c'e' tra cisti e granuloma..si possono vedere le differenza con lastra e tac?? grazie, saluti.
[#14] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
La differenza radiografica piu' evidente di una cisti rispetto ad un granuloma e' la presenza di un orletto sclerotico ben definito rispetto ai tessuti circostanti con netta divisione tra il contenuto cistico( scuro) ed l'osso circostante (chiaro).
IL granuloma e' invece piu' sfumato nella radiografia .
Ovviamente non e' solo questo ma e' per farle capire una cosa che potrebbe notare lei stesso guardando la radiografia .
Cordiali saluti
[#15] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottor Cappelli, saluti.
[#16] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Rieccomi per l'ultima domanda :))
Puo' una ciste (grande) creare laterodeviazione mandibolare? (da quando ho questa cosa si e' spostata la mandibola, pero' puo' darsic he sia il fatto che non porto piu' l'apparecchio e sto tornando alla posizione originale).
Grazie e saluti
[#17] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Se per laterodeviazione intende un fattore dinamico di spostamento laterale della mandibola durante la chiusura , direi di no e che e' piu' probabile che ci siano interefernze dentali magari come recidive del tratamento ortodontico.
Se invece si intende "deformazione" laterale della mandibola allora si.
[#18] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Lo sospettavo, anche se a dire il vero la "deformazione" e' soprattutto a livelli linguale e non esterna al viso, ( al viso c'e' gonfiore leggero ora) cmq che sfiga, avevo appena sistemato la mandibola e i denti dopo 3 anni di apparecchio e ora con sta storia si sta storciendo tutto di nuovo! ma le recidive possono essere ritrattate? magari in tempi piu brevi di prima, oppure magari si fermano ad un certo punto e non si torna mai alla situazione di partenza?
Grazie ancora lei e' gentilissimo.
[#19] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La recidiva ortodontica, purtroppo è il tallone d'achille di tale terapia. Certo che si può reintervenire se si vuole ed in ogni caso la recidiva non porta mai allo stato "quo ante" (come prima, insomma...)
Buona giornata
[#20] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Ogni giorno c'e n'e' una nuova...
Innanzitutto Grazie per la risposta dottore, ma ho appena saputo che toglieranno il dente (2 molare) visto che la cisti e' odontogenea, quindi come posso rimettere un apparecchio senza un dente!!????
[#21] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Non si preoccupi, non e' un problema .