Utente 981XXX
buongiorno gentili dottori il mio problema di deficit erettile continua a persistere ora ho iniziato una terapia psicosessuologica che spero mi porti da qualche parte.per il resto credo di aver fatto tutto il possibile 2 visite da specialisti differenti, esami del sangue e ormonali ecografia ai testicoli ecc...mi manca ancora il doppler che ho esitato fino ad ora a fare nonostante i vostri consigli perche gli specialisti a cui mi sono rivolto mi hanno spaventato e me l'hanno sconsigliato.Probabilmente ora andro a farlo ho iniziato a parlare del problema con il medico di famiglia che mi sta molto piu vicino degli andrologi da cui sono stato.volevo chiedere avessi una disfunzione venocclusiva quali sarebbero i sintomi?potrebbero essere i miei o non riuscirei proprio ad avere rapporti??io riesco ad avere rapporti il mio problema è piu che altro nel riuscire a raggiungere la necessaria rigidita per penetrarla la prima volta. poi facendolo non ho quasi mai problemi e riusciamo ad avere rapporti soddisfacenti direi. Il problema che avverto è una certa fatica iniziale ad avere l'erezione come avessi bisogno di una forte stimolazione per ottenere l'erezione sufficiente.poi facendolo mi sembra che l'erezione sia buona non avverto problemi particolare ma forse perche durante il rapporto il pene è continuamente stimolato. A mio avviso poi mi sembra che la fatica aumenti se ho avuto rapporti il giorno prima mentre se è da un po che non ho rapporti meno.questi sintomi non potrebbero corrispondere a nessuna problematica particolare?purtroppo sono una persona abbastanza sensibile e questo problema mi preoccupa tantissimo non riesco a risolverlo.so che cosi dal web non è facile dare una diagnosi precisa ma qualsiasi ipotesi o consiglio sarebbe gradta e di conforto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a questo punto,mi sembra vantaggioso che riferisca gli esiti dell'iter psicisessuologico.Quanto all'ecocolordoppler penieno dinamico,quando avrà il referto,ce lo trasmetta,se ritiene.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
la mia psicoterapeuta è certa si tratti di problemi legati all'ansia da fallimento pero ovvio lei tira l'acqua al suo mulino.Il mio medico di base pero dice che questo sarebbe confermato dal fatto che ho un'ottima risposta ad una dose bassissima di cialis (5mg al bisogno o a volte anche 2.5)... Questo è vero? oppure anche avessi problemi organici con questa dose di cialis riuscirei ad avere rapporti?