Utente 234XXX
Salve
Circa due anni fa ho eseguito un intervento di circoncisione per risolvere un problema di fimosi ( il mio prepuzio, particolarmente stretto, rendeva complesso e doloroso il rapporto sessuale completo). Prima dell'intervento il medico mi ha parlato di un intervento "conservativo", il pene a riposo poteva ancora essere "coperto" dalla pelle rimanente. L'intervento è andato bene e il decorso, tra alti e bassi, è stato accettabile, al di là del fatto che a conti fatti il pene, a riposo, rimane sempre scoperto, ma questo non mi ha mai creato problemi, non considerando i primi tempi di adattamento.A livello di funzionalità non ho mai avuto problemi di alcun tipo, le mie "preoccupazioni" sono a livello prettamente "estetico", dopo due anni dall'intervento non sono particolarmente soddisfatto dell'aspetto del mio pene (in particolare a riposo). Non considerando la particolare irregolarità della pelle "tagliata" , è abbastanza evidente, praticamente sulla cicatrice(che è giustamente tendente al chiaro rispetto al resto della pelle) o comunque in maniera piuttosto regolare, la presenza di piccole palline/escrescenze bianche, come di grasso, che sembrano della stessa tipologia della cicatrice ma che, appunto, sono soltanto vicino e anche abbastanza simmetriche lungo la "ferita", sono sempre le stesse (circa tre) da più di un anno e non hanno mai cambiato di dimensione nè di consistenza.
Altra "noia", non legata esattamente al mio intervento, è la presenza, sulla base del pene, ed in particolare a seguito di una rasatura del pube, di piccole cisti pilifere, alcune abbastanza evidenti, che mi creano un certo disagio psicologico. Ci sono modalità di rimozione di queste "cisti" o presunte tali non invasive o è necessario un intervento locale? Premetto che non essendo un soggetto particolarmente "impavido" non sono allettato dall'idea di finire di nuovo sotto i ferri, sia per questo che per l'altra "problematica".
Ringraziandovi per l'eventuale consiglio, in attesa comunque di recarmi presso uno specialista (andrologo/dermatologo), vi saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
per quanto rigiarda il primo problema è indispensabile una visita non "virtuale".
Per quanto riguarda il secondo problema si dovrebbe trattare di una irritazione delle gh sebacee che sono alla base dei peli.Provi a detergere e basta ed eviti di rasare, se non si risolve sottoponga anche qs problema al collega urologo a cui farà riferimento..
Cordiali saluti