Utente 235XXX
Buon giorno dottori

Volevo "approfittare" della vostra gentilezza e competenza per togliermi un dubbio.

Nei mesi scorsi ho utilizzato il levitra 10 mg (usato molto di rado,in totale 3 o 4 volte nell'arco di 6-8 mesi) avvertendo l'efficacia del prodotto e senza avere effetti indesiderati, poi ultimamente il medico mi ha prescritto quello orodispersibile,dietro mia richiesta,poiché avevo letto che il fatto di poterlo sciogliere sulla lingua lo rende più veloce a far effetto e perché e' ottimale anche se preso a stomaco pieno. Essendo una formulazione nuova, la prima volta ho voluto prendere solo mezza pastiglia, e meno male perché mi e'venuto mal di testa. Ho pensato potesse essere un caso, anche perché il principio attivo e'il medesimo da quel che so, e cosi' a distanza di settimane ho provato a prenderne 3/4 di pastiglia,mi e' venuto un mal di testa ancor più forte che aumentava col passare delle ore,inoltre non so se anche questo fosse dovuto al levitra, ma ho avuto dolori alle anche,e piu' leggero alla schiena,sensazioni simili a quando ho la febbre.

Poiche' ho fatto un'uso veramente minimo di entrambe le formulazioni non riesco a capire se e' un caso, o se c'è un fondamento scientifico.
Secondo voi c'e' una spiegazione?
Potrebbe essere che l'ho tenuto troppo in bocca, e/o perché l'ho preso a stomaco vuoto? Immagino di non sia per uno di questi motivi, ma ho pensato comunque di farlo presente.

Vi ringrazio tantissimo anticipatamente!!

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sono effetti collaterali non tipici; comunque si può pensare che la rapidità di assorbimento del farmaco preso per via sublinguale a lei non giovi.

Ritorni alla vecchia formula per via orale e senta in diretta anche il suo andrologo.

Cordiali saluto.