Utente 217XXX
Buonasera!

Su per giù la mia storia è questa http://www.medicitalia.it/consulti/Chirurgia-toracica/233864/Toracotomia , aggiungo ciò che manca:

Politrauma in incidente stradale(10/7/2011). Ovvero 5 coste rotte (delle quali 3 scomposte) e inversione della fisiologica curva cervicale.

Ad ottobre (quasi 4 mesi dopo!) nulla di rinsaldato, ma tutto con callo osseo...
Ho temporeggiato volontariamente per evitare di fare altri rx a vuoto, e domani mi sottoporrò ad altre lastre.

La mia domanda è, IO POSSO NUOTARE?

Ovvero,
io ho deciso di andare in piscina (dato che correre e saltare la corda era dolorosissimo), forse può sembrare assurdo, ma l'ho deciso perchè non fare sport mi deprime a dismisura. Così ho scelto lo sport che mi sembrava meno invasivo. Lo è?

Vedrò l'ortepedico il 2 febbraio e chiederò anche a lui.
Ma io vorrei capire se nuotare può essere così deleterio per la mia salute, qualora non fossero ancora rinsaldate, o magari rinsaldate male, le coste.

Sono stata in piscina 3 giorni fa e non ho avuto dolori (a parte una fitta del tutto nuova nella zona ascellare del lato interessato), va da sè che ho evitato di strafare, anche perchè a causa del pnx o dell'emorragia ho fiato solo per una vasca.

Ringraziandola!

S
[#1] dopo  
Dr. Alberto Emiliano Baccarini
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Salve gentile utente, la risposta alla Sua domanda e' sicuramente si' visto il tempo trascorso dall'incidente ( oramai 6mesi), cercando sempre chiaramente di non sottoporre il Suo apparato respiratorio a pressioni endopolmonari che possano causare problemi (tipo immersioni o apnea prolungate). Saluti
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Perfetto!
la ringrazio!
Saluti e salute :)