Utente 119XXX
Buonasera,
soffro da qualche settimana di episodi di tachicardia e palpitazioni e su indicazioni del medico di base ho effettuato un holter, con il seguente esito: "Ritmo sinusale tendenzialmente tachicardico; normale conduzione atrio venticolare e intraventricolare. Frequenti BEV isolati (2.782), rari BESV isolati (128). no pause patologiche ne modificazioni significative di ST. La frequenza cardiaca ha evidenziato una media di 90 bpm con un max di 142 ed un minimo di 50". ho avuto un periodo, durato alcuni mesi, di stress lavorativo che sta lentamente migliorando (o almeno mi sembra di avere questa sensazione).
cosa significa esattamente l'esidto dell'esame ? ci sono patologie gravi ?
aggiungo che ho effettuato esami del sangue per la tiroide, emocromo, sodio e potassio e sono tutti nella norma.
ringrazio per l'ottimo lavoro svolto e per la disponibilità.
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'esame Holter è compatibile con uno stato di stress mentale dovuto al periodo lavorativo, il numero di extrasistoli non è eccessivo ma neanche minimo, utile pertando una valutazione a distanza. Al momento comunque non si evincono particolari problematiche aritmiche.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
dottore,

La ringrazio per la celerità e per la chiarezza nella risposta.

saluti