Utente 233XXX
Buona sera.
Innanzitutto vorrei ringraziare tutti gli specialisti che mi hanno aiutato un paio di mesi fa su questo utilissimo sito (a parer mio tra i più utili del web).
Chiedo nuovamente un consulto su medicitalia.it per la mia pressione sanguigna un pò anomala.
Ho 18 anni, da circa 5-6 mesi mi rendo conto che in momenti di assoluta tranquillità inizio a sudare, ad essere affannato e sentire caldo. Ultimamente questo fenomeno è molto più frequente, se prima tutto l'insieme di quelle anomalie arrivavano una volta al giorno, adesso sembra essere proprio un fenomeno costante. Una settimana fa per caso ho misurato la pressione, i valori erano: 145 80 e frequenza cardiaca di 128 bpm. Da quel momento ho iniziato a misurarla ogni giorno, specialmente quando i sintomi si facevano ''più pesanti'', e la mia pressione è sempre stata costantemente 150 90 e frequenza cardiaca che oscilla tra i 120 bpm e 150 bpm. Inizialmente ho pensato che il misuratore si fosse guastato, vista la costanza dei valori, così trovandomi in ospedale ho deciso di chiedere agli infermieri lì presenti di misurarmi la pressione. Sembra proprio che il mio tanto amato misuratore funzioni (sfortunatamente sotto certi aspetti), infatti i valori erano invariati; 150 90 e 148 bpm. Gli infermieri, vedendo la mia giovane età, mi hanno consigliato di fare subito tutti i controlli necessari.
Mi rivolgo agli utenti-specialisti di medicitalia.it per cercare un pò di chiarirmi le idee in merito alla mia situazione. Quali possono essere le cause e le conseguenze dei sopracitati valori così anomali? Si tratta di ipertensione forse?
Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i suoi valori di pressione arteriosa e di frequenza cardiaca sono francamente anomali e tali da richiedere certamente alcuni esami, quali una visita cardiologica con ECG, un emocromo ed una valutazione della funzionalità tiroidea.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Buona sera Dottore.
Questa mattina ho nuovamente misurato la mia pressione, il misuratore segnava 145 80, visti nuovamente i valori fuori norma ho deciso di seguire il suo consiglio e di recarmi in pronto soccorso. Ho spiegato la mia situazione al medico (mi sono preso anche un brusco rimprovero visto che accuso diversi sintomi da diverso tempo) che ha subito provveduto alla misurazione della pressione, esito: 150 80 e FC 123. Vedendo tali valori il medico ha deciso di eseguire un ECG e gli esami ematochimici, il tutto circa 70 minuti dopo la prima visita. Ecco cosa viene fuori da tutto ciò:
''All'ECG, ritmo sinusale con FC 90bpm. Stacco alto in inferiore, voltaggi ampi. Esami ematochimici nella norma. Non leucocitosi nè PCR. Troponina nei limiti. Ombra cardiaca nei limiti all'RX del torace. Non focolai attivi. Probnp nei limiti. Si ritiene tuttavia opportuno effettuare ulteriori accertamenti (ecocardiogramma + colordoppler cardiaco, ECG holter delle 24h, dosaggio ormoni tiroidei. Holter pressorio ed eventuale studio ipertensione secondaria ECCC. Per cui si rinvia al curante. URGENTE''
Premetto che sono alto circa 1.87m e peso 69kg (un pò sottopeso).
Se tutti gli esami fatti finora risultano nella norma, quale potrebbe essere la causa della mia quasi costante pressione arteriosa alta? In fin dei conti non credo di soffrire di ipertensione vista la mia giovane età, anche se il medico non l'ha ancora escluso. Lievemente perplesso insomma.
Grazie per l'attenzione e per il tempo da Lei dedicatomi.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il 95% dei casi di ipertensione, non ha causa organica, ma è connessa a familiarità, e alla vita di relazione in genere. L'importante è curarsi e fare prevenzione cardiovascolare con gli esami prescritteli.
Saluti