Utente 242XXX
Salve, ho 28 anni e sono un tipo abbastanza ansioso e rigido con me stesso. Fumo circa 20 sigarette al giorno, non bevo molto e a volte sento la vita insipida. Vi espongo il mio problema. Qualche giorno fa ho fatto sesso per la prima volta in vita mia con una ragazza da poco conosciuta. Durante il rapporto sono venuto due volte: la prima poco dopo la penetrazione, il pene non aveva raggiunto la rigidezza dovuta e non riuscivo a mantenere una buona erezione. La seconda durata di più, ma senza penetrazione, con un lavoro di bocca. Anche in questo caso non ho raggiunto la massima erezione. Mi sentivo impacciato e rigido. Non sapevo che fare. La cosa che mi ha spaventato di più è stato che quando eravamo nudi non sentivo desiderio, ero apatico e bloccato. Spero tanto non sia un problema fisiologico, ma per avere conferma credo ci voglia una visita specialistica, o comunque vedere se il problema persiste, rivedendola. La paura è che sia un problema psicologico dovuto al fatto di fare sesso per la prima volta e a 28 anni e fino ad ora sono andato avanti con masturbazione e siti porno. Non sono arrivato vergine per scelta ma per paura dell'altro sesso, paura di sbagliare e fare brutta figura, non essere all'altezza. Spero di avervi dato tutte le info utili. Vi ringrazio sin da subito per i pareri e i consigli.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentilòe utente,
come da lei supposto probabilmente si tratta di un non sereno approccio alla vita sessuale di coppia. Credo sia il momento giusto per eseguire accurato colloquio e visita andrologica.