Utente 241XXX
Volevo chiedere se c'era qualche rimedio per l'eiaculazione precoce. Almeno per evitare che avvenga prima di trenta secondi da quando viene "stimolato" per sfregamento o altro. Anche perche` gran parte dell'attrazione e dell'"eccitamento" passa subito dopo e dura molto poco pure quello (qualche secondo di uno stato che potrei definire di "completo benessere momentaneo"). Quindi in parte preclude il raggiungimento del piacere sessuale (oltre che essere fonte di imbarazzo che mi porta quasi a non desiderare di avere rapporti). A volte puo` capitare che avvenga anche solo dopo aver pensato a qualche contenuto sessuale. Se non fosse cosi` evidente non scriverei pero` so per certo che nessuno di quelli che conosco ha l'insorgenza di un'eiaculazione dopo cosi` poco tempo. C'e` qualche medicina, atteggiamento o comportamento che si puo` adottare o non so qualche alimento che riesca a prolungare un po' il tutto? O usare un anestetico locale che dimiunisca le stimolazione di neuroni sensitivi localmente, anche se non dipende interamente da quello, magari riesce a migliorare la situazione. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' eiaculazione è un sintomo di problemi fisici o psicologici. Bisogna capire la causa e poi dare farmnaco. La febbre è sintomo di influenza o di polmonite, allo stesso modo: la terapia cambia. Consulti collega dal vivo.
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Se fossero psicologici quali potrebbero essere le soluzioni? Ho capito che e` un sintomo, ma volevo sapere eventualmente se ci sono terapie e se sono valide. Se esistono farmaci che aiutano in alcune delle possibili cause. Presentare le PPP(papule perlacee) puo` essere una causa o una concausa dell'eiaculazione precoce?e dopo averle tolte (con laser co2) potrebbe passare questo sintomo?
[#3] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

se anche le cause fossero psicologiche, non è detto che il trattamento debba essere "psicologico".

In tutti i casi la prassi consigliata è:

- visita andrologica
- successiva eventuale consulenza sessuologica
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Lasci stare quelle papule, che poverette non c' entrano e vada da collega.