Utente 567XXX
Esimi medici, sono un ragazzo di 22 anni, alimentazione regolare,non fumo,non bevo-se non un bicchiere durante i pasti domenicali od una birra il sabato sera-conduco,conducevo una vita sessuale regolare,ho una ragazza particolarmente attraente con cui sto da un anno e mezzo e con cui ho una splendida relazione.vi segnalo i miei sintomi: da circa dieci giorni ho difficolta' a raggiungere l'erezione nonostante il desiderio,mi spiego,l'erezione alla fine viene raggiunta cosi' come l'eiaculazione ma la durata e' diminuita e mentre fino a poco tempo fa mi bastava un bacio appassionato o comunque solo la presenza della mia lei e di qualche "pensiero"ora devo essere particolarmente stimolato.

vi segnalo inoltre che:
negli ultimi tempi mi e' stata riscontrata ipertensione
sono sovrappeso : 1,90 x 110 kg
da circa un anno ma recentemente il fenomeno si sta accentuando sebbene non tutti i giorni ho spesso lo stimolto ad urinare ma poi non urino in modo particolarmente copioso-questo non si manifesta ogni volta che ho lo stimolo,ma comunque capita
ho un fastidio all'inguine sul lato destro e piu' di recente al fianco destro

non mi si manifestano bruciori o simili ne' nell'urinare ne' nell'eiaculare
venti giorni fa mi e' capitato di aver dolore ad un testicolo-il destro-tale dolore e' poi scomparso da se'.

cosa mi consigliate di fare?devo preoccuparmi?la riduzione di erezione e' dovuta all'ipertensione e dunque e' da considerare una cosa momentanea o c'e' da preoccuparsi?vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, la cosa migliore da fare è rivolgersi ad un andrologo per valutare l'origine di tali disturbi
cordiali saluti
dott Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com,
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,
la associazione di disturbi erettili, sovrappeso,ipertensione, potrebbe far pensare alla esistenza di una forma di sindrome metabolica che potrebbe giustificare i suoi disturbi e, quindi, come le è stato già consigliato, si faccia vedere da uno specialista
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 567XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio entrambi per la pronta risposta..vedro' di prendere dunque un appuntamento. Vi chiedo se c'e' un andrologo od urologo che vi sentite di consigliare nella zona di Padova. Vi chiedo infine se, sebbene una diagnosi via mail sia impossibile non conoscendo di persona il caso, in base ai miei sintomi ed alla Vostra esperienza riteniate debba preoccuparmi o se invece sia una cosa momentanea. Cordiali saluti,nuovamente grazie per l'attenzione e la disponibilita'.
[#4] dopo  
Utente 567XXX

Iscritto dal 2008
mi sono dimenticato di segnalarVi che il mio problema non s'e' presentato gradualmente bensi' quasi istantaneamente da un giorno all'altro.
[#5] dopo  
Utente 567XXX

Iscritto dal 2008
Vi aggiorno sulla mia situazione: ieri sono riuscito ad avere una piena erezione con la mia ragazza..cio' che noto invece e' l'assenza di erezioni al risveglio mentre fino a poco tempo fa ne avevo al punto di sentir quasi dolore..il punto e': se riesco ad avere erezioni con la mia ragazza ma fatico ad averne diciamo "non spontanee" vi possono sussistere dei problemi?
infine: lessi un post di un ragazzo che chiedeva se eventuali problemi di afflusso del sangue possono essere curati in modo non invasivo e non a tempo indeterminato-in parole povere in via farmacologica temporanea-purtroppo pero' a suo tempo non vi era ancora una risposta e non riesco piu' a risalire al consulto.Cordiali saluti