Utente 210XXX
Buongiorno, ho bisogno di un vostro parere, da sempre soffro di tachicardia avrei dovuto fare dei controlli ma per mancanza di tempo ancora non ho fatto nessun controllo. Ultimamente, a causa della tiroide che non funzionava, ho messo peso quindi ho comprato un'ellittica con la speranza di perdere peso anche perchè mangio poco ma non riesco a dimagrire. Normalmente la mia frequenza a riposo va dai 90 ai 100 battiti al minuto quando ho la tachicardia a riposo i battiti superano i 100 battiti al minuto. Ho cominciato a fare l'ellittica e naturalmente il cuore ha cominciato a battere molto più velocemente, non avendo un cardiofrequenzimetro dopo nemmeno un minuto che avevo cominciato a fare l'ellittica con un misuratore di pressione a batterie ho visto che la frequenza era di 170 battiti al minuto e volevo chiedervi è normale che in così poco tempo il cuore batte così veloce? inoltre se avessi un problema al cuore l'attività fisica potrebbe migliorare oppure peggiorare la situazione? inoltre dopo aver fatto quei pochi minuti di attività fisica il mio cuore a riposo continua a battere ancora adesso con una frequenza di 100-110 battiti al minuto è normale anche questo? vorrei un vostro parere prima di effettuare qualsiasi visita al cuore perchè magari mi preoccupo inutilmente e magari è normale. mi scuso per il disturbo vi ringrazio. cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
In una persona non allenata e in sovrappeso la frequena cardiaca basale e' frequentemente maggiore della norma, così' come la tachicardizzzzione, in questi pazienti , e' maggiore che in individui normali ed allenati.
Di solito con la costante attività' fisica e con la normalizzazione del peso corporeo si torna a valori norma i di frequenza.
Ovviamente la funzione tiroidea e l'uso di eventuali farmaci a base di tiroide, influenzano la frequena cardiaca.
Cordialita' cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  


dal 2012
la ringrazio per la sua risposta, per la tiroide non uso farmaci come l'eutirox ma farmaci omeopatici per far in modo che la tiroide riprenda a funzionare quindi non possono influenzare la frequenza cardiaca, o almeno credo. Quindi lei crede che posso continuare l'attività fisica? vorrei proprio perdere quei 6-7 kg in più però mi spaventa che il cuore abbia una frequenza così alta, quindi è normale? mi scuso se la disturbo ancora, la ringrazio per la sua attenzione cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non ho idea di che patologia tiroidea lei sia affetta e stendo un velo pietoso sulla terapia omeopatica, in questo caso di una tireopatia, peraltro in un soggetto giovane.
Il modo migliore per perdere peso, mi cred,a e' quello di ridurre l'apporto alimentare e di incrementare l'attivita' fisica, come ad esempio camminare a passo svelto almeno un'ora al giorno.
Non ci sono scorciatoie come l'ellittica o diavolerie varie.
La saluto cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  


dal 2012
la ringrazio ancora per la sua risposta, ha perfettamente ragione su tutto però volevo provare con l'omeopatia, sono affetta da tiroidite autoimmune sto prendendo diversi farmaci tra gocce e granuli di calcarea carbonica e sulfurica effettivamente anche io sono preoccupata perchè non so nulla su questi rimedi però dopo alcuni mesi di trattamento la tiroide ha ripreso a funzionare, infatti non sto più ingrassando come prima ma allo stesso tempo non perdo peso anche se mangio poco, un pò di pasta a pranzo e un pò di carne a cena e non faccio ne merenda ne colazione forse è sbagliato anche questo ma se mangio di più comincio ad ingrassare, per il fatto di camminare un'ora al giorno ha ragione anche su questo ma non ho il tempo sono una studentessa passo tutto il tempo a casa e la sera avevo intenzione di fare l'ellittica ma se faccio un'ora là sopra mi viene un infarto! quindi non so proprio come fare. La ringrazio ancora e mi scuso per il disturbo cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La tiroidite autoimmune va curata sul serio. Lei e' troppo giovane per "fare gli esperimenti" .
Con questo la saluto
cecchini
[#6] dopo  


dal 2012
la ringrazio, ma fino ad ora mi hanno detto che non esiste una cura per la tiroide autoimmune l'unica cosa da fare è prendere l'eutirox a vita! e quando all'inizio lo prendevo non stavo meglio di adesso, quindi in definitiva lei cosa mi consiglia? prendere per tutta la vita l'eutirox? mi scuso ancora per il disturbo. cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le consiglio di farsi curare come la scienza medica prescrive, e cioe' da un endocrinologo.
Poi lei e' maggiorenne e puo' far cio che lei desidera.
Arrivederci
cecchini
[#8] dopo  


dal 2012
La ringrazio per i suoi consigli, è stato molto gentile, ci penserò. cordiali saluti.